Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Vicolo Bolognetti

Ecco Salaborsa Lab di vicolo Bolognetti: il progetto dell’architetto Fabio Fornasari|FOTO

L’obiettivo è aprire la nuova Salaborsa Lab di vicolo Bolognetti entro la fine del 2021

Ecco Salaborsa Lab di vicolo Bolognetti: il vincitore che disegnerà la nuova biblioteca è l’architetto Fabio Fornasari, la cui proposta è risultata la migliore delle sei arrivate al Comune di Bologna, alla chiusura della procedura di gara per l’affidamento della progettazione.

Il costo è di circa 27.000 euro e Salaborsa Lab di vicolo Bolognetti "avrà spazi, arredi e tecnologie all'avanguardia e sarà prevalentemente dedicato a laboratori e percorsi multidisciplinari su ricerca e sperimentazione nel campo della lettura, anche attraverso l’utilizzo di molteplici linguaggi e tecnologie come gaming, coding, robotica, fablab" fa sapere il Comune "il progetto vincitore prevede tra l’altro spazi versatili e modulabili in grado di ridefinirsi in base al rapporto con gli utenti e ai bisogni culturali dei fruitori. Con la realizzazione dell’Onda di Tutti, la biblioteca offrirà anche una zona informale e accogliente, priva di barriere architettoniche, per la lettura e la visione di proiezioni video. Gli arredi saranno semplici e flessibile con grande attenzione alla sostenibilità ambientale".

A breve usciranno il bando per la fornitura deglli allestimenti e delle strumentazioni informatiche e digitali, e quello per la progettazione e la realizzazione di attività multidisciplinari per la nuova biblioteca e per tutte le altre biblioteche comunali di pubblica lettura, rivolto al Terzo settore.

La riprogettazione dello spazio rientra in Liquid Lab - Azioni di supporto cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo tramite il Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 14-20 (PON Metro).

Chi è Fabio Fornasari

Nato a Bologna, si è laureato all’Università degli Studi di Firenze, poi si è trasferito a Milano. Si è occupato di allestimenti museografici, installazioni, progetti espositivi, ambienti di apprendimento. Nel 2010 ha realizzato insieme all’architetto Italo Rota il Museo del Novecento a Milano. Nel 2011 si trasferisce a Roma dove ha lavorato all’allestimento di mostre all’interno del parco archeologico di Roma antica.

Ha sviluppato e progetti in ambiente digitale per la creazione e diffusione del patrimonio culturale. Dal 2014 è direttore artistico del Museo Tolomeo dell’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna. Nel 2016, insieme a Lucilla Boschi ha seguito la candidatura del Museo Tolomeo alla prima edizione italiana di Museomix e, successivamente organizzato e coordinato il remix bolognese a novembre 2016. (Fonte: museomix)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco Salaborsa Lab di vicolo Bolognetti: il progetto dell’architetto Fabio Fornasari|FOTO

BolognaToday è in caricamento