Saldi estivi, negozi contro Regioni in anticipo

Protesta Marco Cremonini, presidente di Federazione Moda Italia dell'Emilia-Romagna

Retromarcia sui saldi: le Regioni potranno decidere se anticiparli rispetto alla data di inizio concordata a maggio. Una decisione che scatena la dura reazione della Federazione Moda di Confcommercio Emilia-Romagna, dove le vendite ribassate inizieranno, come previsto, l'1 di agosto.

"Siamo sconcertati dalla decisione della Conferenza delle Regioni che due giorni fa ha stravolto il proprio operato permettendo alle singole Regioni di anticipare in ordine sparso l'avvio dei saldi, andando di fatto a sconfessare il proprio indirizzo dello scorso 7 maggio", protesta Marco Cremonini, presidente di Federazione Moda Italia dell'Emilia-Romagna.

"L'adozione della stessa data di inizio dei saldi in tutte le Regioni italiane è stato un obiettivo faticosamente raggiunto negli ultimi anni, finalizzato anche ad evitare 'migrazioni' dei consumatori da un territorio all'altro. Dare la possibilità alle singole Regioni di variare la data di inizio saldi a soli 10 giorni dall'inizio precedentemente previsto, procurerà confusione ai consumatori e danno agli operatori", ammonisce.

"Abbiamo avuto un immediato confronto con la Regione Emilia-Romagna che naturalmente, in totale coerenza con la decisione precedentemente assunta, conferma l'inizio dei saldi estivi in Regione il primo sabato del mese di agosto", informa Cremonini, che la scorsa settimana è stato eletto nel Consiglio nazionale di Confcommercio, in rappresentanza di Federazione Moda Italia.

"La mia elezione nel Consiglio nazionale mi riempie di orgoglio ma nel contempo sento forte la responsabilità di riuscire ad essere efficace portavoce in questo difficilissimo momento per tutto il Paese delle istanze e delle necessità della categoria e di tutti i territori", conclude. (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento