Scomparsa di Saman, nelle ricerche impegnati anche i cani Simba e Bayla dell'Arma di Bologna | VIDEO

I segugi addestrati per seguire tracce ematiche o cadaveri: si aggiungono con il passare dei giorni molti indizi che fanno pensare al peggio

Anche il nucleo cinofili dei carabinieri di Bologna sta partecipando alle ricerche di Saman Abbas, la 18enne di origini pakistane residente a Novellara (in provincia di Reggio Emilia) di cui non si hanno più notizie da più di un mese, vanno avanti da giorni.

Simba e Bayla -questi i nomi dei due pastori tedeschi- sono cani specializzati nel riconoscimento di tracce ematiche e nel ritrovamento di corpi senza vita. Anche se le speranze di trovare in vita la ragazza sono sempre presenti, si fanno più flebili mano a mano che l'emersione di dettagli indiziari sulla sorte della 18enne fanno capolino nelle cronache. 

Scomparsa Saman Abbas: il punto sulle indagini

Per ora le ricerche stanno andando avanti nelle campagne attorno al casolare dove la ragazza abitava con la famiglia. Per la procura si sarebbe trattato di un omicidio premeditato, anche se è "difficile sapere adesso chi è l'esecutore materiale, non sappiamo neppure la modalità". Sotto accusa ci sono il padre, la madre, due cugini e lo zio di Saman.

Tra i tanti indizi che si stano accumulando con il passare dei giorni, ci sono anche le riprese di alcune telecamere, che riprende tre figure -tre uomini- che si dirigono nei campi sul retro di una casa con due pale, un secchio con un sacco azzurro e un piede di porco. Una svolta nelle indagini potrebbe provenire dall'interrogatorio di uno dei cugini fuggiti, rintracciato in Francia dalle autorità e per il quale si attende l'estradizione. I genitori della ragazza invece soi troverebbero in Pakistan, mente lo zio e un'altro cugino -sempre irreperibili- potrebbero ancora trovarsi in Europa.

Si parla di

Video popolari

Scomparsa di Saman, nelle ricerche impegnati anche i cani Simba e Bayla dell'Arma di Bologna | VIDEO

BolognaToday è in caricamento