San Benedetto Val di Sambro: aggredito dai calabroni mentre taglia la legna

L’uomo è anche allergico alle punture di insetti e aveva il kit con l’adrenalina che gli amici hanno provveduto a somministrare. E' stato ricoverato al Maggiore

Mentre stava tagliando la legna è stato aggredito da uno sciame di calabroni. Brutta aventura per un uomo di 58 anni residente a San Benedetto Val di Sambro, nella mattinata di oggi. 

Insieme ad altri amici, alle 10.05 di oggi, si trovava in un podere nei pressi di Qualto, quando da un nido all’interno di un tronco, che il boscaiolo stava segando, usono usciti i calabroni che lo hanno aggredito ripetutamente. L’uomo è anche allergico alle punture di insetti e fortunatamente aveva già con se il kit con l’adrenalina che gli amici hanno provveduto a somministrare per poi chiamare il 118. 
Sul posto sono stati inviati il Soccorso Alpino e Speleologico, stazione Rocca di Badolo, l’ambulanza e l’automedica di San Benedetto.

Zanzare, vespe e calabroni: come proteggere balconi, terrazze e giardini

Nel frattempo gli amici hanno coricato il paziente sul rimorchio del trattore e lo hanno portato sulla strada
asfaltata, in attesa dell’ambulanza. Quando le unità di soccorso sono arrivate sul posto in breve tempo, il paziente, dopo essere stato valutato dal medico, è stato trasportato in codice di media gravità all’ospedale Maggiore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento