menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Inseguimento in San Donato: pusher fugge in scooter, arrestato

Per lui sono scattate le manette per spaccio e resistenza. Per il proprietario del motorino una denuncia per simulazione di reato

E' finito con un arresto e una denuncia l'inseguimento scattato ieri pomeriggio alle 18 in zona San Donato. Un cittadino marocchino di 34 anni, in sella a un Honda SH, alla vista della volante, ha accelerato, nonostante gli agenti avessero intimato l'alt.

E' iniziato così un inseguimento tra le vie San Donato fino al quartiere Cirenaica: in via Paolo Fabbri, il centauro ha abbandonato lo scooter e ha tentato di scavalcare una recinzione, infine è stato bloccato. Durante la fuga si era liberato di un involucro contenente 26,30 grammi di cocaina e tra tasche e portafoglio sono stati trovati 960 euro. 

Il proprietario dello scooter mente alla Polizia

Dai controlli non è risultata alcuna denuncia di furto a carico del motociclo, così è stato contattato il proprietario, cagliaritano di 49 anni, che ha riferito di averlo parcheggiato nei pressi della sua abitazione e di essere partito per le vacanze. Quando in questura, i poliziotti hanno formalizzato anche l'accusa di ricettazione, il marocchino si è ribellato e ha detto di averlo avuto in prestito, indicando nome e cognome del proprietario che infine ha confessato di aver simulato il reato, rimediando una denuncia. Lo straniero è stato arrestato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale; sarà processato per direttissima nella giornata di oggi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento