Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Pilastro / Via San Donato

FOTONOTIZIA. San Donato, rifiuti e degrado: 'Restituire un po' di dignità al Quartiere'

La segnalazione arriva dal Consigliere FI-PDL Domenico Gerardo Petrone. Rifiuti e immondizia in tante vie del Quartiere. Tra le più degradate via del Lavoro e limitrofe

La segnalazione arriva dal Consigliere FI-PDL Domenico Gerardo Petrone. Rifiuti e immondizia in tante vie del Quartiere. Tra le più degradate via del Lavoro e limitrofe: "Il 2 luglio ci sarà il Consiglio di Quartiere dove il centrosinistra porterà ai voti un ordine del giorno rifiuti zero, sostanzialmente una campagna di sensibilizzazione volta alla raccolta differenziata nelle scuole. É intenzione del gruppo PdL portare a conoscenza lo stato attuale di degrado per le vie del Quartiere, affinché vengano promosse campagne di sensibilizzazione anche sul territorio volte contro questo fenomeno di degrado ambientale/sociale affinché si riesca a restituire un po' di dignità al San Donato".

SAN DONATO RIFIUTI ZERO. Protocollo d’Intesa tra il Comune di Bologna - Quartiere San Donato, Settore Ambiente ed Energia, Settore Istruzione - HERA S.p.A., Se.ri.bo. S.r.l., Manutencoop Facility Management S.p.A., Last minute Market s.r.l., Raccattaraee, l’Istituto Comprensivo n. 10, l’Istituto Comprensivo n. 11, il Liceo Scientifico statale Niccolò Copernico per la realizzazione del progetto “Rifiuti zero nelle scuole di San Donato”. Il progetto ha due obiettivi principali:     educare i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze ad una corretta gestione dei rifiuti, in un'ottica ecologica e sostenibile dell'organizzazione della vita sul pianeta; aumentare il conferimento dei rifiuti in maniera differenziata (diminuendo i volumi del rifiuto indifferenziato) con lo scopo di favorirne il riciclo e il conseguente riutilizzo, a scapito di una visione consumistica e “usa e getta” degli oggetti e a favore di un rapporto equilibrato e rispettoso nei confronti dell'ambiente.

Il progetto sarà operativo nel Quartiere San Donato a partire dall’anno scolastico 2013/2014 per un periodo di tre anni scolastici e comprenderà, tra le numerose azioni descritte nel Protocollo, la promozione della raccolta "porta a porta" presso tutti i plessi e gli edifici scolastici del territorio; l'avvio di percorsi formativi/informativi specifici di sensibilizzazione da inserire nei Piani dell'Offerta Formativa delle scuole; la distribuzione di contenitori per la raccolta specifica di alcune tipologie di rifiuti, la posa di contenitori per la raccolta degli oli usati; progetti di recupero dell'alimentare non consumato e molte altre iniziative. Il progetto sarà operativo a partire dal mese di settembre 2014 e durerà tre anni scolastici, decorsi i quali è prevista una specifica fase di monitoraggio. (fonte: Comune di Bologna)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FOTONOTIZIA. San Donato, rifiuti e degrado: 'Restituire un po' di dignità al Quartiere'

BolognaToday è in caricamento