Cronaca

Auto contromano, urta un cordolo della porta storica del paese: scatta denuncia

Il tasso alcoolemico nel sangue sei volte superiore al consentito

Ha prima percorso contromano una strada del centro del paese, per poi urtare un cordolo della porta principale di San Giorgio di Piano. La polizia locale Reno-Galliera ha denunciato un 52enne cittadino moldavo per guida in stato di ebbrezza, oltre al ritiro della patente.

Gli agenti infatti hanno fermato il 52enne l’altra sera: secondo i fischietti, era lui ad aver percorso tutta via della Libertà -il corso centrale del paese- in senso contrario, andando poi ad urtare contro il cordolo del marciapiede della Porta Capuana, monumento simbolo di San Giorgio di Piano.

Proprio il cordolo del marciapiede ha fortunatamente evitato che l’auto investisse i clienti seduti sui tavolini allestiti nell’area della Porta dall’enoteca che ha sede poco lontano. Dopo l’urto il conducente è poi ripartito, immettendosi sulla Strada provinciale Galliera in direzione nord.

Grazie alle indicazioni fornite da diversi cittadini una pattuglia della Polizia Locale Reno Galliera è poi riuscita ad intercettare l’auto dopo diversi chilometri, nell’abitato di Galliera.

Il conducente, in evidente stato di alterazione è stato poi sottoposto all’etilometro ed è risultato avere una concentrazione di alcol nel sangue di 3,09 grammi/litro, oltre sei volte superiore al limite consentito per mettersi alla guida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto contromano, urta un cordolo della porta storica del paese: scatta denuncia

BolognaToday è in caricamento