San Giorgio di Piano, fine lavori lungo il canale Calcarata

400 metri lineari di strada, con un investimento di 70 mila euro

Foto Bonifica Renana

Si è concluso in questi giorni il cantiere su via Codronchi, a San Giorgio di Piano, la strada comunale percorsa ogni giorno da mezzi anche pesanti. Rilevate le precarie condizioni strutturali, il Comune di S. Giorgio di Piano ha attivato specifici fondi ministeriali per il ripristino delle condizioni di sicurezza stradale per via Codronchi, nel tratto di circa 200 metri in cui essa costeggia il canale di bonifica Calcarata.

Progettazione ed esecuzione dell'opera sono state quindi affidate alla Bonifica Renana e l'ing. Marco Rigotti, direttore dei lavori per il Consorzio, così descrive l'intervento: " In corrispondenza del parallelismo tra strada e canale, si sono rilevati sia avvallamenti e smottamenti nella sponda che in alcuni punti minacciavano di destabilizzare la carreggiata stradale". 

Per questo - spiega il direttore lavori- si è deciso di "Procedere alla demolizione della porzione stradale limitatamente al settore collassato, per poi realizzare una scogliera con massi ciclopici a sostegno della sponda. Fatto questo si è ripristinata la fondazione stradale, asfaltato e riposizionato il guardrail."

I lavori di manutenzione straordinaria appena conclusi hanno coinvolto 400 metri lineari di strada, con un investimento di 70 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento