San Lazzaro, l'annuncio della sindaca: 'Dal 2020 nidi gratis per tutti'

Isabella Conti, che si presenta per il bis alla guida del municipio, fa un bilancio di fine mandato

Nidi gratis a San Lazzaro entro il 2020. E' la carta che si gioca il sindaco del Comune alle porte di Bologna, Isabella Conti, dopo aver approvato il bilancio preventivo del triennio 2019-2021 prima di Natale e a pochi mesi dalle elezioni amministrative di maggio, alle quali Conti si presenterà per il secondo mandato.

"Ho lavorato con tutta me stessa per far rinascere San Lazzaro- rivendica Conti, oggi a margine della presentazione del nuovo Eden park- abbiamo fatto scelte strategiche con una visione lontana. Spero che i miei cittadini lo sentano". Da settembre, ricorda dunque il sindaco, "abbiamo aperto il primo nido gratis e l'obiettivo è portarli ad essere tutti gratuiti entro il 2020".

Per il Comune di San Lazzaro i nidi costano nel complesso 2,5 milioni di euro, spiega Conti, "mentre incassiamo dalle rette circa 480mila euro. Quindi abbiamo una copertura del servizio pari al 19%. E allora, visto che per le famiglie è un grande costo comunque, lavoriamo per fare in modo che dal 2020 tutti i nidi siano gratuiti". L'estate scorsa, il Comune di San Lazzaro aveva già rimborsato alle famiglie le rette pagate a fine 2017, grazie alle risorse ottenute dal Fondo nazionale per il sistema 0-6.

Nel bilancio del Comune di San Lazzaro, ricorda poi Conti, ci sono 23 milioni di euro in tre anni solo per il sociale. Un milione è stato investito sull'Erp, in questo modo "siamo riusciti a dimezzare le liste d'attesa- sottolinea il sindaco- avevamo 460 persone, oggi sono circa 210. E a gennaio consegneremo altri 30 alloggi". Calata per il 2019 anche la pressione fiscale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo ridotto del 19% la Tari- elenca Conti- e tolto l'Imu per le imprese che assumono neo-mamme con figli entro i tre anni e per chi assume esodati o over 50". Imu ridotta per chi investe in energie rinnovabili e per i proprietari di immobili commerciali che abbassano l'affitto agli esercenti. Allo stesso tempo, "aumentano gli investimenti grazie ai finanziamenti ottenuti con bandi regionali, nazionali ed europei -rivendica Conti- negli ultimi quattro anni abbiamo portato a casa circa 16 milioni di euro". (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento