menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Amianto, fine lavori di bonifica all’ex ArtLegno di Idice: rimossi 7mila mq di eternit

Gli interventi iniziati nel 2010, con il primo censimento dell’amianto su tutto il comune

Avanti con le bonifiche e la rimozione dell’amianto dagli edifici privati e dismessi sul territorio di San Lazzaro. Sono stati ultimati i lavori di bonifica all’ex ArtLegno di Idice, che ha visto la rimozione di circa 7.000 metri quadrati di copertura in eternit.

Gli interventi iniziati nel 2010, con il primo censimento dell’amianto su tutto il comune, durante il primo mandato, la sindaca Isabella Conti ha dato il via a controlli più serrati e inasprito lle sanzioni (fino a 6.000 euro) per la non rimozione delle fibre di amianto dalle proprietà private. Una stretta che ha portato a un’impennata negli interventi di bonifica.

A San Lazzaro, fa sapere il comune, dal 2010 a oggi sono stati rimossi 75.700 metri quadrati di amianto, di cui 17.400 metri quadrati dal 2017 a oggi, a cui vanno ad aggiungersi i 7000 metri quadrati rimossi a Idice.

Gli ultimi 3 anni hanno visto infatti bonifiche importanti come quella dell’ex Grimeca (3.000 metri quadrati di eternit rimossi) e dell’ex Poligrafici Il Borgo (4.000 metri quadrati), totalmente demolita, ma anche la risoluzione di criticità come l’ex cava Valfiore.

Vittime dell'amianto: "Una strage negata e offesa nella memoria": il docufilm|VIDEO

“La bonifica dell’ex ArtLegno rappresenta il culmine di una battaglia che come Amministrazione portiamo avanti da anni con impegno e determinazione – spiega la Sindaca Isabella Conti –. Vedere questa area immensa e abbandonata rinascere a nuova vita, finalmente libera da questo veleno, è una grande emozione. Siamo riusciti a raggiungere questo straordinario risultato grazie a un protocollo serratissimo, ma anche allo stop al consumo di suolo che ha permesso il recupero di vecchie aree cementificate con progetti di rigenerazione urbana, come quello che sta prendendo forma all’ex ArtLegno. La bonifica dall’amianto è una priorità, perché strettamente connessa alla salute pubblica e a benessere delle nuove generazioni e sono orgogliosa dei risultati concreti ottenuti in questi ultimi anni.”

Risultati che lasciano ben sperare per il futuro, come conferma l’Assessora all’Ambiente Beatrice Grasselli: “Quella dell’ex ArtLegno era, per estensione, l’ultimo grande intervento di bonifica su area privata da effettuare sul nostro territorio. Ora restano interventi di piccole-medie dimensioni, per la maggior parte già inseriti all’interno di progetti di riqualificazione urbana. Se proseguiamo a questo ritmo, è verosimile pensare di poter avere una San Lazzaro totalmente libera dall’amianto entro i prossimi 10 anni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento