menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Agenzia Dire

Foto Agenzia Dire

San Lazzaro, alla scuola Fantini un'aula all'aperto grazie a raccolta fondi

La struttura è stata intitolata ad Alessandra Pavoni, scomparsa lo scorso anno a causa di un male incurabile, la mamma che per prima si mobilitò per realizzarla, promuovendo una raccolta fondi

Un'aula didattica all'aperto nata da una raccolta fondi e dalla determinazione di una mamma. A San Lazzaro di Savena, alle porte di Bologna, è stato inaugurato un gazebo all'interno del giardino della scuola dell'Infanzia Fantini, per poter permettere ad alunni e insegnanti di poter svolgere le lezioni anche a cielo aperto.

La struttura è stata intitolata ad Alessandra Pavoni, scomparsa lo scorso anno a causa di un male incurabile, la mamma che per prima si mobilitò per realizzarla, promuovendo una raccolta fondi. Nel pomeriggio di ieri una festa commemorativa per presentare l'iniziativa ai genitori.

Insieme ai familiari di Alessandra, con un ricordo commosso della sorella Francesca, è intervenuto anche Matteo Belli, regista del "Cantiere 2 agosto", il progetto di narrazione popolare che nel 2017 ha raccontato la storia delle 85 vittime della strage alla stazione nel giorno del ricordo della tragedia, dove Alessandra "impersonò" Margret Rohrs.

Lo stesso papà di Alessandra, Tonino, nel 1980 fu tra i primi vigili del fuoco a soccorrere i feriti sul luogo dell'esplosione della bomba. 

L'evento si è concluso con un piccolo spettacolo dei bambini e il taglio del nastro del gazebo, interrotto solo dalla pioggia torrenziale. "Siamo una grande squadra", si legge sulle magliette dei piccoli, che via via hanno introdotto l'evento, a cui ha presenziato anche la sindaca di San Lazzaro Isabella Conti: "Le istituzioni hanno il dovere di cogliere questi slanci. Sembra una cosa straordinaria ma è una cosa dovuta, doverosa, normale" ha dichiarato davanti a genitori e bambini.

Il Comune infatti ha partecipato con un contributo alla realizzazione dell'aula didattica, i cui lavori sono costati circa 20mila euro. "I genitori di altre scuole rimangono esterrefatti a sentire la cifra raccolta - racconta un genitore dal palco- la forza di Ale è diventata la nostra, nella realizzazione di questo sogno". (Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento