Cronaca

Due tentati suicidi in poche ore, ma la Polizia arriva in tempo

Due uomini ieri pomeriggio hanno tentato di togliersi la vita nel giro di poche ore

Foto archivio

Due persone ieri pomeriggio hanno tentato di togliersi la vita, in entrambi in casi gli agenti di Polizia sono arrivati in tempo.

Alle 17 di ieri pomeriggio un bolognese di 50 anni ha chiamato il 113 dopo aver ricevuto messaggi di addio da parte del fratello 42enne che poco prima era uscito di casa. Inutili i tentativi di contattarlo poiché il telefono risultava sempre spento. La situazione è apparsa ancora più disperata, quando un amico ha contattato il 50enne riferendo di aver ricevuto anch'egli un messaggio allarmante. Sono immediatamente scattate le ricerche e gli agenti si sono informati sui luoghi che il 42enne era solito frequentare. Uno di questi era San Luca e lì è stato trovato in condizioni di forte prostrazione, poco dopo aver inviato una ulteriore richiesta di aiuto al fratello. Sul posto è giunta anche un'ambulanza del 118 che lo ha trasportato in ospedale per accertamenti.

Poco più tardi, alle 19.45, un cittadino ha riferito al 113 di una persona che aveva scavalcato il parapetto del ponte in viale Togliatti. Gli agenti si sono precipitati sul posto e lo hanno trovano accovacciato: si sono avvicinati senza farsi notare, ma nel frattempo l'uomo si era arrampicato sul parapetto. A quel punto i poliziotti sono intervenuti afferrandolo per le braccia. Si tratta di un cittadino marocchino di 38 anni: ha riferito di aver tentato il sudicio a causa di problemi familiari. Anche in questo caso i sanitari lo hanno trasportato in ospedale per i controlli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due tentati suicidi in poche ore, ma la Polizia arriva in tempo

BolognaToday è in caricamento