menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Pietro in Casale, la denuncia: "Parchi pubblici abbandonati e skate park inservibile"

Il consigliere di opposizione Mattia Polazzi punta il dito contro lo stato di incuria e abbandono del parco De Simone. "Spesi già 50mila euro, ma erbacce ad altezza uomo"

Skate-park abbandonato e decadente, parchi con alberi secchi e mai annaffiati, con erbacce alte 2 metri. Questa è la situazione in cui versano alcuni dei parchi pubblici di San Pietro in Casale, almeno secondo quanto denuncia il leghista Mattia Polazzi consigliere comunale della lista "San Pietro in testa", corredando la testimonianza con una serie di fotografie, che ritrarrebbero diversi luoghi vandalizzati o non curati.

"Spendiamo decine di migliaia di euro all'anno per avere dei parchi indecendi e pericolosi. Per la manutenzione del verde pubblico, tra il 2015 ed il 2016 il Comune ha speso circa 200'000,00 euro e nel 2017 siamo già a quota 50'000 €, ma ci troviamo delle vere e proprie piazzette con alberi rinsecchiti ed erbacce più alte di me" chiosa per mezzo di una nota il consigliere di opposizione.

Polazzi prosegue segnalando come da più di un anno lo Skate-park all'interno del Parco De Simone sia pericolante e pericoloso per i bambini e i giovani che giocano nel parco vicino al Chiosco estivo. "Già un anno fa, dopo che alcuni genitori preoccupati ci segnalarono il pericolo, denunciammo pubblicamente lo stato d'abbandono delle piste da skateboard, purtroppo, passato un anno la Giunta Pezzoli non ha trovato il tempo di riparare, sostituire o nella peggiore delle ipotesi, smantellare quei ruderi che una volta erano utilizzati dai giovani per divertirsi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento