Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

San Pietro in Casale: va in ospedale e la rimandano a casa, muore a 6 mesi

La piccina si è sentita male: vano il soccorso, muore in ambulanza verso l'ospedale. Qualche giorno fa la portarono al pronto soccorso e fu rispedita a casa. La Procura indaga

Shock a San Pietro in Casale, dove ieri è morta una bimba di 6 mesi. La neonata si è sentita male, così i genitori hanno allartato il 118, ma vani si sono rivelati i tentativi di soccorrso.

La piccina era già vista nei giorni precedenti dal sostituto del pediatra di famiglia, Era anche già stata portata al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Bentivoglio, dove era stata visitata e poi rispedita a casa.
Alla luce dei fatti la Procura ha aperto un fascicolo ed indaga per far luce sulle eventuali responsabilità del personale sanitario coinvolto.

I SOCCORSI. In 10 minuti un'ambulanza del 118, allertata dai genitori della piccola, è giunta presso l'abitazione. Subito è stata rilevata la gravità delle condizioni e avviate le manovre rianimatorie, proseguite anche nel corso del trasferimento verso il Pronto Soccorso. Ma a nulla è servito, la bimba non è giunta viva in ospedale, è spirata lungo il tragitto.

LA PROCURA INDAGA. La procura di Bologna ha aperto un fascicolo, al momento a carico di ignoti, sulla morte della bimba. Il reato rubricato dal pm di turno Lorenzo Gestri è omicidio colposo. Sarà l'autopsia, affidata al medico legale, a chiarire cosa abbia provocato la morte della piccola.

LA DENUNCIA DEI FAMILIARI. A presentare denuncia sull'accaduto sono stati i genitori della bambina. Nei giorni scorsi la bimba, che a quanto pare non aveva sofferto in passato di particolari patologie, si era sentita male, accusando sintomi come il vomito. I genitori avevano contatto telefonicamente il pediatra (in quel momento era presente un sostituto) che dopo aver dato alcuni indicazioni di massima, aveva suggerito, in caso di peggioramento delle condizioni, di andare al pronto soccorso. E così era accaduto. Martedì la bambina è stata visitata dal pediatra di turno, che l'ha dimessa con una diagnosi di gastroenterite in fase iniziale, prescrivendo alcuni medicinali. Ma nella notte le condizioni della piccola si sono aggravate. I genitori hanno chiamato il 118 attorno alle 5, ma i soccorsi sono state inutili. Dopo poco più di una ora la piccola è arrivata morta all'ospedale.

CAUSE DEL DECESSO. l referto stilato dai medici del 118 ipotizzerebbe un decesso dovuta ad una infezione polmonare 'ab ingestis', cioé  dovuta all'inalazione di secrezioni, forse un rigurgito di vomito. Se l'autopsia dovesse confermare che il decesso è stato causato dall'ingestione bisognerà accertare se un eventuale ricovero avrebbe potuto impedirlo. I genitori - la madre di 36 anni, il padre di 35, entrambi italiani di S Pietro in Casale - nel denunciare l'accaduto hanno lamentato che la una visita del medico del pronto soccorso è stata troppa breve, di circa 13 minuti. Inoltre quando è stata presentata ieri alle 15 denuncia ai carabinieri nulla era stato ancora segnalato dall'Asl alle autorità.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro in Casale: va in ospedale e la rimandano a casa, muore a 6 mesi

BolognaToday è in caricamento