Rapina al ristorante cinese, tentano di fuggire con l'incasso

Due donne e un uomo arrestati dai carabinieri. Una delle titolari ferita a una mano

Prima avrebbero mangiato seduti al tavolo, poi hanno cercato di portare via l'incasso al ristorante di cui erano stati clienti. Arresto nella serata di ieri a San Pietro in Casale,dove tre persone sono state ammanettate e portate via accusate di tentata rapina impropria in concorso ai danni di un ristorante cinese di via Matteotti. 

A finire nei guai sono tre cittadini italiani tra cui due donne: un veronese di 61 anni una padovana mi 36 anni è una milanese di 46, tutti con precedenti penali e tutti i pregiudicati.

Secondo quanto ricostruito dai militari, intervenuti sul posto dopo la chiamata i tre si sarebbero organizzati per mettere le mani sul incasso del locale: mentre l'uomo ha cercato di distrarre la figlia della titolare, le altre due donne riuscivano ad accedere al vano della cassa dove in un sacchetto erano occultati 1450 €.

Alla sorpresa reazione della figlia della titolare i tre hanno tentato di guadagnare la fuga, spintonando la ristoratrice e provocandole ferite alla mano giudicate guaribili in 5 giorni. I tre però non sono riusciti a portare a termine i loro intenti, bloccati poco dopo dalle divise dell'Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

Torna su
BolognaToday è in caricamento