Cronaca Via San Ruffillo

Eroina e contanti in auto, scattano le manette per coppia di giovani

Nelle disponibilità dei due ovuli, sostanza da taglio e quasi 5mila euro in contanti

Continua il contrasto allo spaccio di sostanze da parte dei Carabinieri di Bologna. Nei giorni scorsi, tre spacciatori sono stati arrestati dai militiari di Bologna e San Ruffillo.

In particolare, un 28enne cittadino pakistano residente a Marzabotto e una 23enne cittadina bengalese, residente a Bologna, sono stati arrestati martedì sera dai militari della Stazione dell’Arma di Bologna San Ruffillo che stavano controllando il Quartiere Savena.

I due soggetti, a bordo di una Toyota Yaris, si stavano aggirando con fare sospetto in via Toscana. I militari li hanno seguiti fino a via Ciro Menotti e non appena l’auto si è fermata, hanno proceduto al controllo. L’iniziativa dei Carabinieri è stata premiata dal ritrovamento di 30 grammi di eroina racchiusi all’interno di quattro ovuli di plastica, una bilancina di precisione, 80 grammi di una sostanza da taglio e 2.250 euro in contanti, nascosti nella borsa della giovane bengalese.

La perquisizione domiciliare a casa del 28enne ha permesso di recuperare altre dosi di eroina e 3.550 euro che il giovane nascondeva in camera. Nell’occasione, i Carabinieri hanno anche denunciano il fratello 26enne che, trovandosi in casa, è stato trovato in possesso di tre banconote false. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, la coppia di spacciatori è stata rinchiusa in carcere.

Altro episodio invece questa notte, dove un 29enne cittadino tunisino è finito in manette a Piazza Verdi per aver tentato di vendere della cocaina a un Carabiniere della Stazione Bologna che, non indossando la divisa, era stato scambiato per un potenziale acquirente. Il giovane è stato poi accompagnato questa mattina in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina e contanti in auto, scattano le manette per coppia di giovani

BolognaToday è in caricamento