rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Sanitari in presidio al Maggiore: "Tagli a salari fino al 30 per cento, la Regione si attivi"

Sit-in davanti ad Asl e ospedali della regione per chiedere che vengano finanziate le integrazioni salariali per medici e infermieri impiegati nella lotta al virus in corsia

Presidio questa mattina davanti al Maggiore, dove i sindacati hanno chiesto alla giunta Bonaccini di rifinanziare le parti di stipendio accessorio per i sanitari impegnati contro il Covid nelle corsie. A ballare sono le cifre in busta paga riconosciute per esempio a chi fa turni notturni, terapie intensive, lavoro in reparti di malattie infettive, voci che può sfiorare anche "il 30 per cento dello stipendio" di un lavoratore della sanità, come spiega Gaetano Alessi, della Fp Cgil Bologna.

Video popolari

Sanitari in presidio al Maggiore: "Tagli a salari fino al 30 per cento, la Regione si attivi"

BolognaToday è in caricamento