menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alternanza scuola-lavoro al Sant'Orsola, 4 studenti al centro logistica

Firmata la convenzione con l'Itc Rosa-Luxemburg per un periodo di pratica nel centro Logistico del policlinico

Quattro settimane per osservare da vicino i movimenti e le logiche che dominano il magazzino di un grande Policlinico, facendo fronte alle richieste dei vari reparti e alla gestione dei farmaci e del materiale in arrivo dai fornitori.

È il progetto di alternanza scuola-lavoro messo in campo dall’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna, che di recente ha firmato una convenzione con l’ITC Rosa Luxemburg. Nelle ultime settimane, infatti, quattro studenti dell’istituto tecnico hanno fatto esperienza sul campo all’interno del Centro Logistico del Policlinico, affiancati da tutor aziendali dedicati che gli hanno mostrato la catena di approvvigionamento della struttura sanitaria. 

Martina, George, Ylenia e Matias - questi i nomi dei quattro ragazzi al quinto anno di scuola superiore - tra le altre cose hanno avuto l’occasione di formarsi sulle operazioni fisiche di controllo della merce e sull’uso dei device e dei software di gestione informatica, entrando in contatto con un ambiente non molto conosciuto come quello del Centro Logistico, la struttura aziendale che si occupa di mantenere i rapporti con le centrali di acquisto regionali e di area vasta, di gestire l’intero ciclo dei beni economali e di distribuire i farmaci e i dispositivi medici in tutto il Policlinico. 

“La filiera sanitaria pubblica è spesso un oggetto poco considerato dal mondo della scuola – spiega Diego Lauritano, responsabile del Centro Logistico – è per questo che, appena ho saputo dell’alternanza scuola-lavoro, ho iniziato a chiamare gli istituti tecnici della zona per proporgli il progetto. Il Luxemburg si è dimostrato interessato, e in breve abbiamo firmato la convenzione”. L’idea è di ripetere l’esperimento a breve, iniziando nuovi stage magari già prima dell’estate. 

“Finora è andata molto bene – commenta Lauritano – i ragazzi si sono dimostrati molto proattivi nonostante la giovane età. Anzi, i colleghi in magazzino sono rimasti piacevolmente stupiti da come hanno approcciato l’esperienza. Ora sarebbe bello allargare l’opportunità anche ad altri istituti”. C’è soddisfazione anche da parte dell’istituto tecnico: “I ragazzi sono stati molto bene - spiega la docente Laura Torri - Nel resoconto finale i giudizi espressi sono stati ottimi sia per il tipo di attività svolto e le competenze acquisite, sia per i tutor sempre disponibili e attenti. Visto l’ottimo esito dell’esperienza, la nostra scuola si augura di poter collaborare ancora con il Policlinico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento