menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto pagina FB Giorgetti

Foto pagina FB Giorgetti

Porta Santo Stefano, traffico in tilt 'per una festa completamente abusiva'

Così accusa Nofori parlando dei problemi alla viabilità in occasione del festival "Bologna brucia" di Atlantide, davanti alla ex sede del centro sociale, sgomberata a ottobre. Giorgetti: 'Vergogna, hanno bloccato il Cassero"

Gli attivisti del centro sociale Atlantide si sono radunati in massa davanti alla loro ex sede, il Cassero di Porta Santo Stefano, sgomberato lo scorso ottobre, gettando nel caos il traffico nella zona dei Giardini Margherita.
E' successo ieri sera. Sul posto numerosi, circa trecento persone, per il festival punk hardcore "Bologna brucia". Da quanto si apprende, non pare fosse stata fatta comunicazione - come prassi richiede- per ottenere dal Comune l'autorizzazione all'evento in strada.

"Inaccettabile quello che è avvenuto in Via Santo Stefano all'altezza del Cassero", anche per Fabrizio Nofori portavoce provinciale di Fratelli d'Italia - AN, che in una nota si è domandato: "Cosa ha da dire a riguardo il Sindaco Merola, su questa festa completamente abusiva davanti al Cassero che sta creando grossi problemi anche di viabilità?"

Infuriata anche la presidente del quartiere Ilaria Giorgetti, che è sbottata dicendo: "Vergogna a porta Santo Stefano. Hanno bloccato il Cassero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento