Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Saragozza

Rapina in Saragozza: sorprende i ladri in casa, preso a calci e pugni

Il proprietario è rientrato insieme alla moglie e al loro bimbo di due anni

Sono riusciti ad entrare attraverso la finestra della camera da letto di un appartamento al primo piano della zona Saragozza, ma qualcosa non è andata nel verso giusto. 

Il proprietario e rientrato a casa insieme alla moglie e al loro bimbo di due anni, li ha scoperti e i ladri lo hanno picchiato per poi darsi alla fuga con un bottino di alcune migliaia di euro. Lo riferisce Ansa.

La rapina è stato denunciata qualche giorno fa alla Polizia. Il proprietari 32enne, ha riferito agli inquirenti che è stata la moglie ad accorgersi del ladro nella camera del bambino di due anni, così si è ritrovato di fronte a due persone, descritte come di etnia rom, sui 30 anni, che lo hanno preso a pugni e a calci e quindi buttato a terra. 

Gli agenti hanno rilevato che la finestra della cameretta del bambino era forzata e che probabilmente i due si erano arrampicati dalla conduttura del gas: "E' una modalità utilizzata spesso dai predoni in abitazione", ha commentato il procuratore aggiunto Valter Giovannini, coordinatore del gruppo criminalità comune.

"In passato - ha detto era frequente l'utilizzo di spuntoni installati, ad una certa altezza, sui tubi di gronda o del gas utilizzati dai ladri per arrampicarsi e poi penetrare dalla finestra più vicina: è un metodo classico e poco costoso che andrebbe rivalutato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in Saragozza: sorprende i ladri in casa, preso a calci e pugni

BolognaToday è in caricamento