Cronaca

E' morta la lupa investita a Sasso Marconi: 'Avremmo voluto chiamarla Luna'

Investita e lasciata sul raccordo autostradale. Il Centro Tutela Monte Adone: 'Soccorrere un animale e mettere in sicurezza il luogo dell'incidente è in primis un atto civile'

Foto  Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica-Monte Adone

"Avremmo voluto chiamarla Luna, come quella che splendeva la sera del 6 Marzo scorso, quando l’abbiamo recuperata" si legge sulla pagina Facebook del Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica - Monte Adone che alle 20.30 è stato contattato dai Carabinieri per soccorrere un lupo investito sul raccordo autostradale di Sasso Marconi, che purtroppo non ce l'ha fatta ed è morta. 

Un esemplare femmina di circa 10 mesi, inizialmente soccorsa dai militari dell'Arma e dai medici del 118 che si trovavano a transitare sul posto. Le sue condizioni erano gravissime e gli operatori si sono subito diretti alla Clinica Veterinaria Sasso Marconi - Dott. Amati: una frattura della base cranica, una frattura dell’omero e fratture multiple del bacino, un pneumotorace e un versamento addominale, la diagnosi.

"A chi l’ha investita - scrive il Centro Tutela - lasciandola in mezzo alla strada, andrebbe ricordato che, non ha investito solo un animale .. Oltre ad aver commesso un grave reato, ha commesso un gesto incivile che ha messo a serio rischio chi ha percorso dopo di lui quella carreggiata" e conclude "soccorrere un animale e mettere in sicurezza il luogo dell'incidente è in primis un atto civile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morta la lupa investita a Sasso Marconi: 'Avremmo voluto chiamarla Luna'

BolognaToday è in caricamento