Cronaca

Carabellò, Carabinieri ancora sul canale dove furono trovate ossa umane e i documenti di Biagio

La Sezione Investigazioni Scientifiche insieme ai Vigili del Fuoco sono al lavoro da questa mattina nell'area adiacente a via Stalingrado: "Si cercano nuovi elementi"

Giallo Biagio Carabellò: i Carabinieri della SIS (Sezione Investigazioni Scientifiche) di Bologna oggi sul luogo del ritrovamento (avvenuto a fine marzo nei pressi del Parco Nord) di alcuni resti che potrebbero appartenere all'uomo scomparso la mattina del 23 novembre 2015 dal quartiere Bolognina. Sul posto, in via Stalimgrado, ci sono anche i Vigili del Fuoco e del personale medico. L'operazione è stata disposta del Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, la dottoressa Elena Caruso. 

Le operazioni dureranno tutto il giorno 

"Stiamo prosciugando il canale e cercando altri elementi per le indagini - fa sapere il Maggiore Giuseppe Nardò - le ricerche proseguiranno per tutta la giornata". Gli uomini dell'Arma si sono recati nel canale di scolo dove, coadiuvati dai Vigili del Fuoco di Bologna che hanno bonificato le acque, hanno svolto accertamenti e rilievi sullo stato dei luoghi e delle cose in merito al rinvenimento di ossa umane avvenuto lo scorso 23 marzo. 

20210420 Foto 1 CC Bologna-2

"La famiglia di Biagio attende fiduciosa" fa sapere l'avvocato Barbara Iannuccelli, legale dei familiari dello scomparso, che sono ancora in attesa dei risultati del dna fatti sulle ossa trovate a marzo. 

Questa vicenda ha avuto in tutti questi anni diversi colpi di scena, un "giallo" vero. La famiglia dello scomparso, e in particolare la sorella Susanna, non si è mai arresa, neppure dopo la richiesta di archiviazione del caso nel 2018. E tornando indietro nel tempo impossibile oggi non ricordare quando, nel 2017: "Una mano anonima condusse le ricerche al parco di Villa Angeletti, zona setacciata dal Soccorso Alpino. Il legale dei Carabellò si chiede anche se questo 'anonimo' non possa dire qualcosa adesso. 

Biagio Carabellò: l'ultima intervista alla sorella dell'uomo scomparso dalla Bolognina

Il giallo di Biagio fra depistaggi e occasioni perse

Carabellò: il ritrovamento delle ossa riapre il caso

20210420 Foto 2 CC Bologna-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabellò, Carabinieri ancora sul canale dove furono trovate ossa umane e i documenti di Biagio

BolognaToday è in caricamento