menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schiaffi agli alunni, maestra di asilo sospesa per sei mesi

La decisione del Riesame dopo che la Procura aveva impugnato la decisione del Gip, che non aveva applicato misure cautelari, pur convalidando l'arresto

Sei mesi di sospensione "dal pubblico esercizio di insegnante". E' quanto ha disposto il tribunale del Riesame in merito al caso -emerso nelle scorse settimane- dei presunti maltrattamenti nei confronti di alcuni bimbi di asilo, a opera di una maestra delle scuole Manzini. Il provvedimento, se non verrà fatto oggetto di ricorso in Cassazione da parte dei legali dell'insegnante, sarà esecutivo di norma entro 10 giorni dalla notifica.

Il pronunciamento della sezione di impugnazione cautelare penale era sta chiesto dall'accusa, vale a dire dalla procura nella persona del pm Michele Martorelli, titolare del fascicolo, che si è visto accogliere dal Gip Letizio Magliaro la convalida degli arresti domiciliari, ma senza misure cautelari.

In pratica, sulla base della documentazione probatoria fornita dai carabinieri relativa ai fatti contestati, il Gip aveva reputato che, in 15 giorni di appostamenti, soli tre episodi di schiaffi ai piccoli alunni non erano sufficienti per risultare configuranti il reato di maltrattamenti. Una decisione mal digerita dagli uffici della Procura che hanno impugnato l'ordinanza dove la maestra veniva rimessa in libertà, per chiedere nuovamente misure cautelari. Ora, con la decisione dei giudici collegiali Mirko Margiocco, Rossana Oggioni e Silvia Monari, che hanno scelto non una misura restrittiva, ma interdittiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento