Cronaca

Mense scolastiche, sciopero nazionale: 31 maggio pranzo al sacco

Aggiornato il sistema presenze pertanto il pasto previsto non verrà automaticamente addebitato

Mercoledì 31 maggio 2017 il servizio di refezione scolastica non sarà fornito a causa dello sciopero nazionale del personale turismo, pubblici esercizi, ristorazione collettiva e contratto multiservizi, indetto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

Lo rende noto il Comune di Bologna che ha già provveduto a darne comunicazione ad alunni e famiglie. Per quella giornata sarà dunque consentito agli alunni di consumare a scuola un pasto portato da casa. E' stato inoltre aggiornato il sistema informativo di rilevazione delle presenze pertanto il pasto previsto per il 31 maggio 2017 non verrà automaticamente addebitato e non occorrono ulteriori comunicazioni da parte delle famiglie.

La mobilitazione sindacale, legata al rinnovo del contratto nazionale, prevede a livello territoriale un pacchetto di otto ore di sciopero proclamabili entro il 31 maggio 2017: dunque si potrebbero verificare eventuali altre astensioni improvvise dal lavoro (come accaduto ieri, giovedì 25 maggio, al Centro pasti Erbosa) con ripercussioni sul servizio di refezione scolastica. Nel caso ciò dovesse verificarsi, sarà cura del Comune informare le scuole e le famiglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, sciopero nazionale: 31 maggio pranzo al sacco

BolognaToday è in caricamento