Sciopero 4 marzo: precettati gli istituti di vigilanza

Lo ha stabilito il Prefetto Piantedosi: 'Limitato a quegli ambiti di attività di particolare rilievo e sensibilità'

Il Prefetto di Bologna Matteo Piantedosi ha adottato un provvedimento di precettazione nei confronti di alcuni lavoratori dipendenti da Istituti di vigilanza che scioperano il 4 maggio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dovranno dunque presentarsi a lavoro coloro che che prestano servizio in favore degli Uffici giudiziari e dei presidi
ospedalieri dell’Ospedale Maggiore, del Policlinico, S. Orsola Malpighi, dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, dell’Ospedale Bellaria, oltre che dei Sert e della Rems di Bologna: "Il provvedimento si è reso necessario in relazione allo sciopero nazionale proclamato dai Sindacati di categoria per il prossimo 4 maggio ed è limitato a quegli ambiti di attività di particolare rilievo e sensibilità ritenuti essenziali", si legge nella nota prefettizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento