rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca

Spesa a domicilio Easy Coop, facchini in appalto in sciopero

Una sigla del sindacalismo di base contesta la qualità dei contratti applicati nelle subappaltatrici del servizio di consegna a domicilio

Nuovo sciopero nella giornata di ieri per i lavoratori di Logitech, l'azienda in appalto per Digitail e Coop Alleanza 3.0 per il servizio di consegna della spesa a domicilio di Easy Coop. Nel mirino di Cobas Lavoro privato la mancata applicazione del contratto della logistica e -questo l'affondo del sindacato- le responsabilità della committenza Coop.

"Che si applichi il contratto nazionale 'merci trasporto e logistica', perché l'attività lavorativa che si svolge è la logistica, dove la paga base dei facchini è di 300 euro al mese superiore a quella che oggi, furbamente, le aziende in subappalto applicano con la scelta del contratto nazionale multiservizi pulizia, e le ore lavorate a settimana sono 40 invece delle 39 della logistica", spiega il sindacato di base in una nota.

Secondo il sindacato di base "la Coop guadagna molto con la consegna a domicilio delle spesa e risparmia pagando poco il personale della logistica. In via Marabini 8 nel magazzino accanto, c'è Esselunga che applica il contratto nazionale logistica. Così fa anche Amazon, aziende non proprio generose con la manodopera, ma la Coop miseramente paga ancora meno delle altre aziende e sfrutta di più i facchini", protesta Cobas Lavoro privato, denunciando anche un clima pesante nel magazzino. (Vor/ Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa a domicilio Easy Coop, facchini in appalto in sciopero

BolognaToday è in caricamento