rotate-mobile
Cronaca

Settembre 'caldo' per i mezzi pubblici. Nuovo sciopero, tocca ai bus

Nuova protesta dei dipendenti di Tper SpA. Lo sciopero di 4 ore riguarda anche il personale dedicato al servizio “Marconi Express”

Le Segreterie di Bologna e Ferrara delle Organizzazioni Sindacali FILT CGIL - FIT CISL - UIL TRASPORTI - FAISA CISAL - UGL FNA hanno indetto uno sciopero di 4 ore dei dipendenti Tper per giovedì 15 settembre.

Orari e corse garantite (e non)

Si preannunciano dunque possibili disagi per gli utenti dei mezzi pubblici. 

Nel dettaglio, per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 11.30 alle ore 15.30 di giovedì 15 settembre. Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.

Più precisamente - spiega Tper - prima dello sciopero per i bus urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 11.15. Per le linee urbane di Imola invece verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione ferroviaria, o dall'autostazione, fino alle ore 11.20.

 Negli orari di sciopero, al call-center telefonico 051-290290 sarà garantita la presenza di un operatore.

People mover

Lo sciopero di 4 ore riguarda anche il personale dedicato al servizio “Marconi Express”, la cui astensione è prevista dalle ore 11 alle ore 15. L'Azienda fa sapere che "adotterà ogni misura tecnico-organizzativa utile ad agevolare, al termine dello sciopero, un più celere ed integrale ripristino del servizio".

Trasporti in subbuglio, settembre 'caldo'

La mobilitazione annunciata per la prossima settimana si inserisce in un contesto di agitazione dell'intero settore trasporti. Oggi, infatti, è stato il personale ferroviario a mobilitarsi (personale Trenitalia, Trenitalia Tper , Italo Ntv e Trenord) a causa della "violente e reiterate aggressioni al personale mobile registrate negli ultimi mesi" e per chiedere "un fermo e risolutivo intervento a tutela della sicurezza e dell'incolumità delle lavoratrici e dei lavoratori".

Il prossimo 12 settembre  si fermeranno per 24 ore, a partire dalla mezzanotte, anche i lavoratori del comparto aereo e aeroportuale, nonché quelli dei servizi aeroportuale di handling, l'assistenza a terra ai passeggeri e ai velivoli, in tutti gli scali italiani e all'aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna. 

Lo scorso 2 settembre hanno già incrociato le braccia i piloti Lufthansa, con evidenti ripercussioni in tutti gli aeroporti.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settembre 'caldo' per i mezzi pubblici. Nuovo sciopero, tocca ai bus

BolognaToday è in caricamento