Cronaca

Sciopero Cgil a Bologna il 20 aprile 2012

Mobilitazione in difesa dell'articolo 18. Dipendenti pubblici, commercio, servizi a braccia conserte per 8 ore. Vannini: "Non un normale sciopero, ma 'Lo' sciopero. Ripeteremo lo straordinario del 6 settembre"

La Cgil scende in piazza in difesa del vecchio articolo 18 e per protestare contro la riforma del lavoro voluta dal Governo Monti. La mobilitazione è indetta a Bologna per il prossimo venerdì 20 aprile. Per alcune categorie lo stop sara' di 8 ore, ad esempio nel pubblico impiego, nel commercio e nell'edilizia. Per altre categorie, invece, che in questi giorni stanno tenendo assemblee in orario di sciopero, la durata della giornata di lotta sara' inferiore.

La protesta si articolera' in varie iniziative che verranno ufficializzate la prossima settimana. Alcune di queste saranno a sorpresa.
Intanto oggi, al cinema Galliera, il segretario della Fp-Cgil Michele Vannini ha esortato quadri e delegati a spendersi al massimo per la riuscita dell'iniziativa: "Il 20 aprile sara' la prima giornata di protesta, la prima tappa di una partita che non e' un normale sciopero, ma 'Lo' sciopero. Dobbiamo ripetere lo straordinario fatto per lo sciopero del 6 settembre" scorso, quando la Cgil scese in piazza a Bologna riempiendo di manifestanti tutta l'area che dalle due torri percorre via Rizzoli verso via Ugo Bassi.

Marina Balestrieri segretario regionale della Fp-Cgil, aggiunge: quel giorno "dobbiamo ottenere un grandissimo risultato, dobbiamo svuotare i posti di lavoro pubblici e privati della nostra categoria".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Cgil a Bologna il 20 aprile 2012
BolognaToday è in caricamento