Cronaca

Scuola, oggi "sciopero del pasto". Comune cede ai genitori: il servizio mensa cambierà

Massiccia adesione alla protesta, l'Amministrazione si impegna "a una ulteriore riflessione" sul tema. Arriva la promessa del "nuovo centro pasti, incremento di prodotti bio e sostituzione delle stoviglie di plastica"

Oggi giornata di boicottaggio del servizio mensa nelle scuole di Bologna per contestare i costi e la qualità dei pasti serviti. Genitori insoddisfatti delle prestazioni di Seribo, hanno munito i figli del pranzo al sacco.

Alta la percentuale  di bambini che nella giornata odierna non ha usufruito del servizio  di refezione scolastica, pari al 52% degli iscritti. Il  dato  presenta  alcune  differenze  nei  diversi  ordini  di scuola. La percentuale  registrata  nelle scuole d'infanzia è stata del 49% (52% nelle comunali  e  38%  nelle statali), nella scuola primaria del 55%, mentre del 28% in quella secondaria di primo grado.

I dati - prende atto il Comune - impegnano l'Amministrazione "a una ulteriore riflessione" sul tema. A fronte della massiccia protesta dunque, da Palazzo D'Accursio l'impegno "per qualificare  ulteriormente  tutte  le  iniziative in atto per migliorare il servizio,  quali  la  realizzazione  del  nuovo  centro  pasti  e  un netto incremento  di  prodotti  bio, oltre che la sostituzione già in corso delle stoviglie di plastica con quelle di ceramica".

LA PROTESTA. "Se anche tu ritieni ingiustificabili tariffe così alte (vedi CONFRONTI TARIFFARI) rispetto al servizio offerto, pretendi un qualità maggiore delle materie prime, trovi inaccettabili gli enormi utili di Comune e Seribo e la promessa di un centro pasti nuovo solo nel 2017 dopo 10 anni di attesa... fatti sentire" aderendo allo ''sciopero del pasto'' indetto per il prossimo 5 maggio". Così l'Osservatorio mense, creato da genitori che mandano i figli alle materne ed elementari di Bologna, nelle scorse settimane aveva presentato e motivato l'odierna giornata di sciopero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, oggi "sciopero del pasto". Comune cede ai genitori: il servizio mensa cambierà

BolognaToday è in caricamento