rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Sciopero sanità, Ausl Bologna: "oggi garantiti servizi minimi, punti vaccini aperti"

Lo sciopero interessa infermieri, operatori socio sanitari, tecnici sanitari, ostetriche, personale della riabilitazione e amministrativi. Si mobilitano anche gli operatori della dirigenza medica, sanitaria, tecnica, professionale e amministrativa

Anche la sanità si mobilita in questa giornata di mobilitazioni nazionali. Per oggi venerdì 26 marzo, infatti, l’ Organizzazione Sindacale USB Emilia Romagna, ha proclamato uno sciopero regionale.

Per quanto riguarda l’Azienda Usl di Bologna, lo sciopero interessa gli operatori dell’area comparto (infermieri, operatori socio sanitari, tecnici sanitari, ostetriche, personale della riabilitazione e amministrativi) e gli operatori della dirigenza medica, sanitaria, tecnica, professionale e amministrativa.

L’Azienda USL di Bologna assicura che saranno garantiti "i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento, e compatibilmente con le necessità generate dall’attuale picco pandemico, in costante evoluzione." E specifica che "tutti i punti vaccinali sono regolamente aperti. In particolare, oltre all’assistenza non differibile e alle urgenze, l’Azienda Usl di Bologna garantisce attività essenziali nei Dipartimenti di Emergenza, Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, Materno-Infantile, Chirurgico, Oncologico, Cure Primarie, Sanità Pubblica, Servizi (dialisi, diagnostica per immagini, LUM)"

Sciopeoi 26 marzo a Bologna: quali kle corse bus garantite e non 

Covid: servono medici, infermieri e oss. Via a bando, si reclutano rinforzi anche dall'estero 

Al Maggiore una cena per dire grazie a tutti gli operatori sanitari: "Un gesto d'amore" | VIDEO 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero sanità, Ausl Bologna: "oggi garantiti servizi minimi, punti vaccini aperti"

BolognaToday è in caricamento