Sciopero trasporti il 23 ottobre: disagi in vista per bus, treni e aerei

Per il sindacato USB c'è una "sottovalutazione della gravità di questa seconda ondata epidemica", ne ha parlato anche Bonaccini

Scioperi dei trasporti in programma venerdì 23 ottobre. La USB ha indetto lo sciopero regionale di quattro ore per venerdì 23 ottobre delle lavoratrici e lavoratori del settore Trasporto Pubblico Locale e degli appalti del settore.

E' poi previsto un fermo di otto ore del personale ferroviario e del personale di volo e di terra di Alitalia e Blue air. 

Per USB lo stop è dovuto ai "provvedimenti di prevenzione in atto inadeguati, e che la situazione che sta emergendo necessiti di ulteriori misure anticovid. Da parte della Giunta regionale, a nostro parere, vi è una sottovalutazione della gravità di questa seconda ondata epidemica e della criticità del trasporto pubblico nel suo contrasto".

Trasporto pubblico, gli autisti dei bus chiedono la 'fermata d'aria'

"Le misure adottate dal governo - con il nuovo Dcpm varato nella notte - sul versante sanità rispondono a richieste e sollecitazioni che le regioni avevano rivolto all'esecutivo nei giorni scorsi - ha commentato il presidente della Regione Stefano Bonaccini che ha chiesto di verificare le misure previste in relazione agli aspetti concernenti il trasporto pubblico locale, approfondendo lo scenario di contesto". 

Nuovo Dpcm, Bonaccini: "Attenzione su trasporti,

Quindi no al superamento della soglia di “riempimento” dei mezzi pubblici "spesso superata nelle ore di punta" e alla "deroga all’apertura delle porte anteriori e dell’eliminazione dei cordoli di distanziamento (misure che permangono in altre regioni)". Inoltre, troppe ore di la cassa integrazione del settore "senza assicurare risorse per la garanzia dei livelli occupazionali e salariali". 

Anche Filt-Cgil e Fit Cisl hanno chiesto di ridurre "la capienza dei mezzi con il ripristino del distanziamento sociale e che a tutto il personale di guida sia garantita una adeguata protezione e una distanza minima di sicurezza, per evitare un’escalation di contagi che avrebbe ricadute sulla salute degli stessi con inevitabili effetti della mancanza di personale alla guida sottoposto a periodi di malattia o di quarantena”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento