Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Cortei e contestazioni annunciate per il 6 maggio: no a Maroni e Gelmini

A Bologna sarà un lungo venerdì di "passione": non solo disagi per i mezzi e servizi pubblici, ma anche manifestazioni contro Maroni e Gelmini, che potrebbero mettere a rischio la circolazione nel centro città

Il prossimo venerdì 6 maggio, si annuncia come una giornata difficile per Bologna: disagi nella circolazione dei mezzi pubblici, l’Usl che garantirà solo i servizi minimi, così come la maggior parte degli enti pubblici, ma anche cortei e contestazioni che rischieranno di intasare il traffico per le vie del centro.

CORTEI E COMIZI – In concomitanza con lo sciopero generale proclamato dalla Cgil, che prevede alcuni cortei con comizio finale in piazza Maggiore, sono previsti anche appuntamenti elettorali con alcuni esponenti di primo piano del centrodestra, tra i quali in particolare il Ministro dell'Interno Roberto Maroni, in città per una iniziativa a sostegno del candidato sindaco leghista Manes Bernardini.

PROTESTE CONTRO MARONI E GELMINI - Alcuni collettivi hanno manifestato l'intenzione di contestare la presenza del ministro, minacciando di bloccare per alcune ore il centro cittadino. In mattinata sono annunciate anche cortei studenteschi nel centro cittadino contro la riforma Gelmini, l'intervento italiano in Libia, la politica del governo.

APPROFONDIMENTI:

SCIOPERO GENERALE 6 MAGGIO

SCIOPERO AUTOBUS

SCIOPERO TRENI E AEREI

LA PROTESTA DI CGIL

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortei e contestazioni annunciate per il 6 maggio: no a Maroni e Gelmini
BolognaToday è in caricamento