Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni, 36

Scontri alla biblioteca del 36, pressing al rettore Ubertini: 'Si è tentato di evitare?'

Si intensifica il pressing parlamentare di Si-Sel contro il vertice dell'Alma mater: due giorni fa è stata depositata l'interrogazione di Giovanni Paglia, Nicola Fratoianni e altri due deputate

Dalla richiesta di chiarire su quali presupposti il rettore Francesco Ubertini abbia potuto chiedere l'intervento dei poliziotti nella biblioteca occupata di via Zamboni 36, a quella di una sorta di 'censura' o 'sconfessione' per la scelta fatta dal massimo rappresentante dell'Università di Bologna.

Ovvero, la richiesta di riconoscere formalmente che "il rettore avrebbe dovuto manifestare una maggiore disponibilita' al confronto con gli studenti" e non chiamare le Forze dell'ordine. Si intensifica così il pressing parlamentare di Si-Sel contro il vertice dell'Alma mater: due giorni fa e' stata depositata l'interrogazione di Giovanni Paglia, Nicola Fratoianni e altri due deputate e ora, il partito rincara al Senato. Nonostante il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli abbia già condannato l'uso della violenza come metodo per 'difendere' il diritto allo studio, i senatori di Si-Sel Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino chiedono appunto a lei e al titolare del Viminale Marco Minniti se il rettore "avrebbe dovuto manifestare una maggiore disponibilita' al confronto con gli studenti".

Per i due parlamentari, infatti, "far sgomberare una biblioteca dalla Polizia in assetto antisommossa è una scena che rivela un approccio intollerabile in chi gestisce la piu' antica Universita' d'Italia, non certo un'Università qualsiasi" e "episodi di repressione siffatti producono un danno enorme anche all'immagine delle Forze dell'ordine".

Campanella e Bocchino vogliono anche sapere "da chi sia stato impartito l'ordine di caricare il gruppo di studenti manifestanti e quali siano le ragioni a fondamento della decisione". E se saltasse fuori che non si tentò "quanto possibile per evitare l'intervento delle Forze dell'ordine", i due senatori chiedono di sapere che decisioni conseguenti prenderanno i due ministri da cui si aspettano di sapere anche le "misure per evitare che altri episodi gravissimi possano ripetersi". (DIRE) 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri alla biblioteca del 36, pressing al rettore Ubertini: 'Si è tentato di evitare?'

BolognaToday è in caricamento