San Benedetto, progetto case studenti: collettivo imbratta la stazione

Distribuiti anche volantini. Presentata denuncia ai Carabinieri

La scritta su un muro della stazione

"Unibo ti sbologna: i ricchi in centro, i poveri al confino" è la scritta compara nei giorni scorsi su un muro in pietra della stazione di San Benedetto Val di Sambro, a firma del collettivo 'Noi Resistiamo'. Azione seguita dalla diffusione di altrettanti volantini, e tutto è stato denunciato ai Carabinieri della locale stazione.

La vicenda è più complessa di quanto si possa immaginare, perchè se a Bologna è quasi impossibile trovare un alloggio, tanto che molti studendi rinunciano a rimanere trasferendosi in altre città, a San Benedetto Val di Sambro da tempo il sindaco Alessandro Santoni sta cercando di portare avanti politiche abitative, che rilancino anche il territorio. O meglio, essendoci nel Comune numerose case sfitte, ed essendo questo fornito di stazione, l'idea è stata quella di realizzare un progetto rivolto soprattutto ai giovani universitari, che permette a di trasferirsi nel piccolo territorio dell'Appennino, a prezzi agevolati. 

Sui volantini sparsi dal collettivo, così come spiega una nota del Comune, si legge: "...questa non è che una ridicola soluzione abitativa per gli studenti e una falsa speranza di ripopolamento e di aggiunta di servizi per il paese, servizi che dovrebbero esserci a priori e non solo quando è possibile una valorizzazione economica", arrivando a definire l’Appennino “un confino” a più di un’ora e mezza dall’Università".

Immediata la presa di posizione di Confedilizia, che con Elisabetta Brunelli in Monzani, presidente di Ape Bologna (Associazione Proprietà Edilizia) ha risposto : "Grazie all'attività di Unibo e del sindaco di San Benedetto Val di Sambro Santoni gli studenti universitari riscoprono le bellezze paesaggistiche, il piacere dei sapori antichi e la cordialità di noi montanari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco 

"Al di là dell’atto vandalico, che ovviamente condanniamo perché ci sono strumenti più degni per esprimere le proprie opinioni - spiega il primo cittadino - mi piacerebbe avere con questi ragazzi un confronto civile. Li invito a venire a San Benedetto a cena con noi, perché è evidente che non conoscono il nostro territorio. Noi non ci sentiamo affatto al confino, per raggiungere Bologna non ci vuole un’ora e mezza ma meno della metà del tempo, e non abbiamo mai pensato di sfruttare gli studenti universitari meno facoltosi per migliorare i nostri servizi. Abbiamo solo provato a mettere in contatto la domanda forte di alloggi a Bologna, dove i prezzi sono proibitivi, con l’offerta che c’è in Appennino. D’altronde, siamo una Città metropolitana, dovremmo ragionare come tale: non credo proprio che tutti gli studenti della Columbia University vivano a Manhattan. Sono sicuro che qualcuno che fa mezz’ora o più di metropolitana c’è anche lì come a Londra o a Parigi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

  • Coronavirus, bollettino 6 agosto Emilia-Romagna: +58 casi, nessun decesso. Il numero resta a 4.291

  • Lite per il distanziamento a bordo: sul bus arrivano i Carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento