rotate-mobile
Cronaca

Scuola, dai nidi alle medie la campanella è tornata a suonare. Rientro in aula per 61mila studenti

Bologna è pronta ad aprire le aule anche alle scuole superiori. Bonaccini guarda avanti con prudenza: "Si potrà col Governo ragionare per parziali aperture di alcune attività”

Stamattina a Bologna la campanella è tornata a suonare per 61mila studenti di nidi, materne elementari e medie. Una ordinanza regionale ha infatti recepito l’aggiornamento del protocollo per la gestione di casi Covid-19 confermati in ambito scolastico in aree a elevata prevalenza di varianti del virus, misure anticipate nei giorni scorsi. 

La riapertura non significa un ritorno alla noramlità. Lo sottolinea il governato rilevando che “il picco della curva in Emilia-Romagna sta scendendo" cosi come in diverse altre regioni: "Non siamo fuori dalla pandemia, quindi ci vuole molta prudenza – evidenzia Bonaccini - ma è evidente che se il calo dei contagi continuerà ad esserci, si potrà col Governo ragionare per parziali aperture di alcune attività”.

Entro metà aprile ritorno a scuola per il 50% delle superiori e 100% delle medie

Il consigliere delegato alla Scuola della Città metropolitana Daniele Ruscigno, ha raccolto le richieste emerse al Tavolo metropolitano in merito all’attuale situazione di parziale riapertura delle scuole. 

“Agire sul quadro normativo per consentire, entro la metà di aprile, il ritorno sui banchi ad almeno il 50% delle secondarie di secondo grado e la riapertura al 100% delle secondarie di primo grado, superando la separazione tra prima media in presenza e seconda/terza media in DAD che comporta chiari elementi di complessità dal punto di vista gestionale ed organizzativo per gli Enti locali relativamente al servizio mensa, al trasporto e ai servizi pomeridiani che devono essere organizzati solo per i frequentanti in presenza e non per tutti”.

Inoltre, per quanto riguarda i centri estivi, per permettere agli Enti locali di predisporre i bandi di gara e quindi organizzare al meglio il servizio, cercando così di offrire alle famiglie un servizio di qualità e rispettoso delle normative di sicurezza, si chiede un riscontro in merito ai provvedimenti/linee guida per consentire la realizzazione dei centri estivi in presenza, con particolare attenzione al sostegno economico alle famiglie/Enti locali per garantire l'accesso a tutti.

Riteniamo necessaria – prosegue la nota - una riflessione condivisa in merito per permettere una risposta adeguata sia agli Enti locali e agli enti gestori che hanno necessità di avere tutti gli elementi per potersi organizzare al meglio e secondo tempistiche adeguate, sia alle famiglie del territorio metropolitano nell'ottica di potere offrire a tutte loro servizi di qualità”.

Il Tavolo, nato scorso anno a seguito dell’emergenza Covid, è composto dai rappresentanti della Città metropolitana, dei 7 Distretti per l’Istruzione, delle Associazioni della Cooperazione e delle OO.SS.

Contagi e quarantene mondo scuola, le nuove regole

Modalità di contact tracing, tempi per la quarantena, modalità di riammissione a scuola, vaccinazione anti-Covid, misure aggiuntive di contenimento del contagio: allegate all’ordinanza ci sono le indicazioni per un rientro in piena sicurezza.

Sono allo studio da parte della Regione misure specifiche di sostegno destinate ai servizi educativi per l’infanzia e la scuola materna, per cui è già convocato il tavolo di monitoraggio sulle riaperture dei servizi educativi per l’infanzia (0-6 anni) con enti gestori pubblici e privati e organizzazioni sindacali.

Confermata anche l’impossibilità di svolgere lezioni di educazione fisica al chiuso, fatta eccezione per i licei ad indirizzo sportivo, e lezioni di canto e di musica con strumenti a fiato, fatta eccezione per i licei musicali.

L’ordinanza ha validità fino al 30 aprile. In questo periodo, in caso di passaggio della regione in fascia arancione, le misure previste saranno valide anche per il ritorno in presenza di altre classi fino al ciclo completo delle superiori. 

Scuola, il 7 aprile riaprono nidi e materne, in classe fino alla prima media: firmata l'ordinanza

Dalla riapertura delle scuole superiori al passaporto vaccinale: le dichiarazioni di Bonaccini dal nuovo hub di Budrio | VIDEO

Scuola, verso la riapertura ma non per tutti. Si protesta sotto la Regione: "Superiori sicure come elementari e medie"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, dai nidi alle medie la campanella è tornata a suonare. Rientro in aula per 61mila studenti

BolognaToday è in caricamento