rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Savena / Via Alberto Mario, 3

Inaugurata al Quartiere Savena la nuova scuola d'infanzia intitolata a Giancarlo Cerini

La scuola ospiterà 3 sezioni, investimento di 2,7 milioni di euro per un edificio a impatto zero. E' in via Alberto Mario 3, al quartiere Savena

Inaugurata oggi, sabato 14 gennaio, alla presenza del sindaco Matteo Lepore e degli assessori Daniele Ara e Simone Borsari, la nuova scuola intitolata a Giancarlo Cerini in via Alberto Mario 3, al quartiere Savena, che ospiterà 3 sezioni di scuola dell'infanzia. L'edificio è composto da un unico piano fuori terra di circa 670 mq di superficie utile; è prevista la compresenza massima di circa 90 persone tra alunni, personale docente e non docente. L’accesso avviene da via Alberto Mario all’incrocio con via della Battaglia.
L'area fa parte del parco pubblico Edmea Pirami, adiacente al nido Abba.

L'edificio è di tipo NZEB, cioè con un consumo quasi zero di energia, e il progetto ha previsto il completo rispetto dei CAM – Criteri Ambientali Minimi, grazie alla qualità dei materiali utilizzati: sia per la struttura portante, interamente in legno, e l’involucro esterno con facciata ventilata ed isolamento, sia per le finiture interne e gli impianti. Particolare attenzione è stata posta sulle percentuali di materiale riciclato presenti nei diversi componenti e nella riutilizzabilità degli stessi elementi che compongono l’edificio, compresa appunto la struttura portante.

Per gli aspetti impiantistici: oltre a sistemi ad alte prestazioni per il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti, sono previsti collettori solari per la produzione ausiliaria di acqua calda sanitaria, pannelli radianti a pavimento e radiatori funzionanti a bassa temperatura; un impianto fotovoltaico ad alto rendimento per la produzione di energia elettrica e un sistema di automazione e regolazione dell’edificio ad alta efficienza (BACS). La completa integrazione tra luce naturale e luce artificiale è alla base del progetto degli spazi interni, che fruiscono di grandi vetrate con schermature solari per mitigare l’irraggiamento estivo, di lucernari per l’illuminazione degli spazi normalmente meno esposti, di logge coperte per la protezione dai raggi solari diretti e dagli altri agenti atmosferici. Il tutto, integrato dai sensori di luminosità e di presenza, permette di ottimizzare al massimo i consumi.

L’organizzazione interna è stata pensata anche in funzione della forte relazione che gli ambienti avranno con lo spazio esterno: a partire dall’ingresso, provvisto di un ampio loggiato coperto e di uno spazio quale filtro di temperatura, passando agli spazi didattici, tutti a stretto contatto con il giardino: collegamento visivo e connessione spaziale rendono immediata la percezione di un contesto unico, immerso nel verde.

L’edificio si pone come un punto di riferimento urbano, fortemente caratterizzato e riconoscibile all’esterno così come all’interno, dove tutto è pensato a misura delle bambine e dei bambini: ambienti vetrati anche internamente permettono di cogliere l’estensione degli spazi e la loro correlazione, i bancali bassi delle finestre sono pensati per dare anche ai piccoli la visione del giardino esterno, il pavimento in legno interno e nelle logge sono studiati per il massimo comfort. Colori e luce rendono spazi per la vita scolastica anche quelli che normalmente sarebbero dedicati solo ai collegamenti interni.

I lavori, iniziati nel febbraio 2021, sono terminati a novembre 2022. L'investimento complessivo è stato di 2,7 milioni di euro.


Giancarlo Cerini, uno dei maggiori sostenitori del sistema 0-6, è stato maestro, direttore didattico, ispettore del Miur e instancabile promotore di ricerca e innovazione per la sua straordinaria conoscenza dei temi educativi e pedagogici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata al Quartiere Savena la nuova scuola d'infanzia intitolata a Giancarlo Cerini

BolognaToday è in caricamento