Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Scuola, lettere di diffida ai presidi: "In classe niente vaccino e teoria 'gender'"

Il dirigente scolastico del Salvemini del Casalecchio mostra una delle lettere che in questi giorni stanno arrivando su qualche scrivania degli istituti superiori

Una lettera di diffida, che coniuga il rifiuto del vaccino con quello della 'propaganda gender' e la prospettiva di fare un esposto in procura. E' quanto scritto in una lettera ricevuta da Carlo Braga, dirigente scolastico del Salvemini, da parte di una coppia di genitori in merito all'ingresso a scuola prossimo a venire. Braga ha pubblicato la lettera sui social, omettendo i dati sensibili dell'alunno in questione, per segnalare " la singolarità del documento che ho ricevuto da uno studio legale".

Il contenuto della lettera, come detto prende in esame non solo il tema del vaccino, ma anche l'uso della mascherina. Infatti -si legge- la diffida al dirigente scolastico e a tutto il personale si riferisce al "sottoporre il minore a qualunque vaccinazione anticovid19; e cmq qualsivoglia vaccinazione". Non solo, ma la riserva si estende a "tampone, a test sierologico, a test salivare o a qualunque altro metodo anitario per la ricerca del covid19".

Green Pass a scuola: "C'è chi si presenta con l'avvocato, ma sono pochissimi irriducibili"

Inoltre si chiede di consentire allo studente "di abbassare la mascherina qualora lamenti disagio fisico e a semplice sua richiesta". Ma non è finita qui, il monito si estende anche alle "propagande alla vaccinazione" e "a qualunque progetto educativo gender", il tutto accompagnato dall'avvertimento che "qualunque violazione ai predetti divieti" saranno la premessa per la richiesta di risarcimento danni "di 300mila Euro" e "alla denuncia alla procura". 

Sconsolato il commento di Braga in calce alla lettera, precisando che "I dirigenti non vaccinano, i dirigenti non fanno tamponi, i dirigenti favoriscono l'integrazione,  i dirigenti non fanno propaganda ma sostengono la formazione, i dirigenti non "sottopongono gli studenti" ai progetti "gender" che, a dire il vero, non capisco cosa siano. I dirigenti hanno una grande pazienza. Ma come fa un Avvocato a scrivere queste cose?"

lettera novax salvemini-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, lettere di diffida ai presidi: "In classe niente vaccino e teoria 'gender'"

BolognaToday è in caricamento