menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scuola andata a fuoco

La scuola andata a fuoco

Incendio alla materna di Monterenzio: i bambini tornano in classe, trovata una soluzione 'alternativa'

Il sindaco Ivan Mantovani: "Siamo molto soddisfatti. L'importante era riprendere le lezioni quanto prima"

Lunedì 16 novembre i 62 bambini rimasti senza scuola dopo il secondo incendio che ha devastato la struttura a Monterenzio, torneranno in classe. Il Comune infatti, dopo alcune settimane, è riuscito a trovare una soluzione idonea e temporanea.

"Dopo una manifestazione di interesse abbiamo trovato uno spazio dove far andare i bambini - spiega a Bologna Today il sindaco Ivan Mantovani - Lo spazio è quello dell'Emporio Danza Gabusi, al centro del paese, dove adesso sono in corso gli ultimi lavori. E' bene sottolineare che in questo periodo, oltre a uno spazio che avesse i requisiti necessari per essere una scuola momentanea, abbiamo dovuto fare i conti con la pandemia, che ha imposto altre rigide normative da seguire. Fortunatamente ora lo spazio è stato individuato, e in vista dell'inverno i bambini torneranno in classe".

Nella struttura sono in corso lavori non strutturali: interventi che servono a dividere in sezioni lo spazio, creando entrate e uscite in sicurezza. Per l'uso però, il Comune pagherà 2700 euro di affitto al mese: "L'ente si farà carico di questa spesa - incalza il sindaco - e poi ci rifaremo sull'assicurazione visto l'incendio dell'edificio. Per noi in questo momento era importante trovare un luogo adatto per la ripresa delle lezioni e ci siamo riusciti, evitando così di utilizzare possibili container".

Lunedì mattina, alle 8, suonerà di nuovo la campanella per i bambini a casa ormai da settimane. Momento al quale sarà presente anche  Elly Schlein,  vicepresidente della Regione Emilia-Romagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

Attualità

700 anni dalla morte di Dante, il rapporto con la città: "Prima l'amore, poi i bolognesi all'inferno. Conosceva il dialetto"

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Chioschi a Bologna e provincia: la nostra mini guida

  • social

    Ricette antifreddo: la Zuppa boscaiola

  • Eventi

    "Playlist", il meglio dell'arte quando ArteFiera si ferma

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento