Cronaca

Ripartenza vaccini personale scolastico, il ministro Bianchi: "Obiettivo tutti gli studenti in presenza"

"Stiamo lavorando con i ministri Gelmini, Lamorgese e Giovannini, con le Regioni e gli enti locali, insieme ai tavoli dei Prefetti per organizzare la gestione dei trasporti anche rispetto agli orari di ingresso e di uscita a scuola"

"Tutti gli studenti in presenza, anche quelli delle superiori". Questo l'obiettivo del ministro dell'istruzione, Patrizio Bianchi "per farlo il nostro primo problema è garantire la sicurezza. La scuola oggi ha bisogno di certezze e siamo a lavoro per questo. Con il decreto sostegni abbiamo già dato 150 milioni alle scuole per la sicurezza sanitaria. In accordo con il generale Figliuolo, stiamo facendo ripartire le vaccinazioni per tutto il personale scolastico: siamo al 70%, a settembre avremo tutti vaccinati", come si legge in un'intervista a Repubblica. 

Anche in Emilia-Romagna si porterà a termine la vaccinazione del personale scolastico, dopo l'ok del commissario per l'emergenza, generale Francesco Paolo Figliuolo "Ci ha inviato una lettera: 'alla luce del positivo andamento della campagna vaccinale delle categorie prioritarie', abbiamo quindi il permesso di concludere con il personale scolastico, manca 30%, quindi i prossimi giorni saranno utili per riorganizzare e completare", ha spiegato l'assessore regionale alla sanità, Raffaele Donini. 

"Stiamo lavorando con i ministri Gelmini, Lamorgese e Giovannini, con le Regioni e gli enti locali, insieme ai tavoli dei Prefetti per organizzare la gestione dei trasporti anche rispetto agli orari di ingresso e di uscita a scuola", continua Bianchi "si sta lavorando per programmare un regolare avvio del prossimo anno scolastico in sicurezza per tutti. Dobbiamo tornare a una nuova normalità". 

"Nell'aggiornamento del vademecum pubblicato in precedenza sulla sicurezza delle scuole, che il Cts sta revisionando, con l'Istituto superiore di sanità, l'Inail e il ministero della salute, ci si atterrà ai protocolli già approvati dal Cts, con cui abbiamo frequenza settimanale di verifica - ha spiegato Bianchi - Stiamo mettendo in atto tutte le misure necessarie affinché le istituzioni scolastiche possano continuare a rispettare i protocolli per la sicurezza degli studenti, del personale scolastico e delle famiglie". 

Scuola, ordinanza della Regione: nuovo il protocollo per la gestione del Covid. Cosa cambia

Il ministro il 27 aprile ha lanciato il piano scuola per l'estate: “Utilizzeremo questo periodo estivo per costruire un nuovo inizio. Riporteremo la scuola al centro della comunità, creando spazi di potenziamento delle competenze e di recupero delle relazioni. Stiamo lavorando insieme ai territori, alle associazioni, promuovendo i Patti educativi di comunità. Stiamo attivando un percorso di trasformazione ed evoluzione del nostro sistema di Istruzione, per dare vita ad una scuola più accogliente, inclusiva, basata su apprendimenti personalizzati, parte integrante del tessuto sociale e territoriale. Una scuola ‘affettuosa’, che sappia stare al fianco dei nostri bambini e ragazzi, che, partendo dai più fragili, sia punto di riferimento per tutta la comunità e le famiglie”.

Il ministro ha precisato che presso le prefetture "continuano ad essere operativi i tavoli di coordinamento per la definizione degli orari di inizio e fine delle attivita' didattiche", e che e' stato attivato con i ministri Gelmini, Lamorgese e Giovannini, "un tavolo di monitoraggio e coordinamento centrale per dare risposte a situazioni critiche".

Piano per l'estate. Il ministro Bianchi: "Ponte verso il prossimo anno scolastico"

Nidi e scuole d’infanzia: a Bologna da aprile a luglio via le rette

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartenza vaccini personale scolastico, il ministro Bianchi: "Obiettivo tutti gli studenti in presenza"

BolognaToday è in caricamento