menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, sciopero generale il 2 e il 3 maggio: lezioni a rischio

Si tratta del terzo fermo in quattro mesi. per chiedere la riapertura della graduatoria e il riallineamento degli stipendi  

Il 2 e 3 maggio si ferma il comparto scuola, si tratta del terzo sciopero in quattro mesi. Tra le richieste di personale e insegnanti la riapertura della GaE (Graduatoria ad Esaurimento - ndr) e il riallineamento degli stipendi all’inflazione. 

La protesta, alla quale parteciperà tutto il personale docente e ATA a tempo indeterminato e determinato, atipico e precario.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica comunica che l’Associazione Professionale Sindacale ANIEF, con nota dell’11 aprile 2018, ha preso atto dello sciopero nazionale nel settore Scuola di tutto il personale docente e ATA a tempo indeterminato e determinato proclamato per il 2 e 3 maggio 2018 dal SAESE – Sindacato Autonomo Europeo Scuola ed Ecologia. 

"Al fine di contemperare l’esercizio del diritto di sciopero con il godimento dei diritti della persona costituzionalmente tutelati ai sensi dell’art.1 della legge 12 giugno 1990, n.146, nel corso dello sciopero saranno assicurati, dalle Amministrazioni pubbliche interessate, adeguati livelli di funzionamento dei servizi pubblici essenziali di cui all’articolo 2 della legge 12 giugno 1990, n. 146 e successive modificazioni ed integrazioni - si legge nella nota del Ministero -  mediante l’erogazione delle prestazioni indispensabili individuate dai contratti collettivi di lavoro, così come interpretati dalla Commissione di Garanzia ai sensi dell’art. 13 della citata legge n. 146/1990 e successive modificazioni ed integrazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento