Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Nodo scuola, per i presidi vaccino obbligatorio per gli studenti. Ipotesi Green pass?

Vaccino obbligatorio per personale scolastico? Ne sono convinti il sindaco Merola e il presidente Bonaccini, mentre l'assessore regionale alla salute Donini aveva ipotizzato le lezioni in presenza solo per i vaccinati

Vaccino obbligatorio per personale scolastico? Ne sono sonvinti il sindaco Virginio Merola e il presidente della Regione Stefano Bonaccini ("Vaccinare tutti") mentre l'assessore regionale alla salute Raffaele Donini aveva addirittura ipotizzato le lezioni in presenza solo per i vaccinati, contestato su più fronti, da alcuni comitati di genitori, agli avversari politici, quindi resta da sciogliere il nodo studenti. 

Scuola, Bonaccini: "Vaccinare tutti, il numero di bus non è infinito"

Ieri si è svolto l'incontro tra il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e i sindacati della scuola e a tenere banco c'è ancora il rischio del ritorno in Dad e, appunto, la questione dell'obbligo vaccinale, con l'appello dell'ex assessore regionale vaccinarsi come "atto di solidarietà". 

Scuola in presenza, il Ministro Bianchi: "Vaccinarsi è una atto di solidarietà"|VIDEO

Durante l'incontro con i sindacati, il ministro ha ribadito che l'impegno di tutto il governo è per la riapertura in presenza a settembre, ma ha lanciato anche un appello a vaccinarsi come "atto di solidarietà". Bianchi ha specificato che adotterà a breve delle specifiche linee guida a chiarimento del parere espresso dal Comitato Tecnico Scientifico - Cts - e ha ricordato i numeri: l’85,5% del personale scolastico risulta vaccinato con punte del 100% in alcune aree, mentre in qualche regioniìe la quota è più bassa, con molti che sono stati vaccinati fuori dal percorso riservato al personale scolastico. 

"Le condizioni per un rientro duraturo e in presenza dipendono essenzialmente dall'esito della campagna vaccinale per personale della scuola e studenti. L'alternativa a questo, deve essere chiaro a tutti, è la didattica a distanza", ha fatto sapere il presidente nazionale dell'ANP - Associazione Nazionale Presidi -, Antonello Giannelli. 

"Per i regolamenti che ci siamo dati, laddove scoppia un focolaio, devi mettere in Dad l'intera classe, quindi bisogna capirsi: io sono perché la scuola ritorni in presenza e mi auguro per sempre", aveva sottolineato il presidente Bonaccini, ricordando anche la questione trasporti "il numero di bus non è infinito". .

Nel frattempo AIFA ha approvato l’estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Spikevax (Moderna) per la fascia di età tra i 12 e i 17 anni. Secondo la CTS, infatti, i dati disponibili dimostrano l’efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età.
 

Green pass a scuola?

"Pensare all'obbligatorietà vaccinale - hanno detto i sindacati della scuola - è il tentativo più semplice che la politica è riuscito a partorire dopo che quasi nulla ha fatto per ridurre strutturalmente i veri fattori di rischio del contagio nelle scuole, ossia diminuire il numero di alunni per classe e aumentare gli organici, aumentare gli spazi a disposizione, predisporre adeguati trasporti scolastici, mettere in funzione un'efficiente procedura di controllo e isolamento dei contagi e aggiornare il protocollo sulla sicurezza: tutti temi sui quali stiamo chiedendo da tempo soluzioni concrete che non arrivano".

Mentre, Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, qualche giorno fa aveva annunciato "un disegno di legge in Senato per l’obbligatorietà del vaccino per gli insegnanti "come abbiamo fatto per il personale sanitario, perché si tratta di una categoria di un servizio essenziale, che è la scuola”, l'alleato leghista, Matteo Salvini, sottolinea l'importanza di "continuare a vaccinare gli anziani e le persone fragili", quindi no alle dosi per i ragazzi di 12-13 anni e al Green pass a scuola. 

Per la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, più che Green Pass si tratta di “lasciapassare governativo che autorizza alla vita sociale” con gli esponenti politici emiliano-romagnolo che ritengono l'ipotesi di lezioni in presenza solo per i vaccinati una discriminazione inaccettabile. 

Scuola, studenti vaccinati in presenza, FdI: "Inaccettabili discriminazioni" 

Nuovo decreto, Green pass e colori regioni: cosa cambia dal 6 agosto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nodo scuola, per i presidi vaccino obbligatorio per gli studenti. Ipotesi Green pass?

BolognaToday è in caricamento