rotate-mobile
Cronaca

Scuole, lavori in corso in vista delle riaperture: ecco le ristrutturazioni e i nuovi edifici

Estate di lavori da eseguire in vista dell’apertura delle scuole a settembre. Merola: "La scuola è stata al centro della nostra azione amministrativa e questo impegno darà buoni frutti"

Estate di lavori da eseguire in vista dell’apertura delle scuole a settembre. "Abbiamo sempre dato grande attenzione all'edilizia scolastica e questi lavori, dai più piccoli ai più grandi, lo testimoniano - dichiara il sindaco Virginio Merola -. Dalla riqualificazione energetica ai bagni nuovi, dagli adeguamenti antisismici a quelli per dotare gli edifici scolastici dei certificati di prevenzione incendi e fino alla costruzione di nuovi plessi:  la scuola è stata al centro della nostra azione amministrativa e questo impegno darà buoni frutti, nell'anno scolastico che si avvia e per il futuro".

Cura e manutenzione

  • Fortuzzi, la palestra diventa aula

Dopo i numerosi interventi dell’anno scorso per ricavare aule più grandi nel rispetto delle misure imposte dalla pandemia, resta un solo spazio da migliorare per le norme anti Covid: si tratta della divisione della palestra delle scuole Fortuzzi in due aule, un lavoro da 30.000 euro che sarà concluso a settembre.

Nuovi spazi per le scuole spostate in Fiera: cantieri estivi per oltre 12 milioni

Sono 17 gli edifici che verranno completamente ritinteggiati entro la fine di agosto, a costo zero per l’Amministrazione perché si tratta di un lavoro previsto nell’offerta migliorativa del contratto global. Imbianchini al lavoro nei nidi Alvisi, Lunetta Gamberini, Martini, San Donato, Alpi, Trottola; nelle materne Presi, Gallon, Mazzini, Baroncini, Rocca; al centro per bambini e famiglie Il focolare; negli istituti comprensivi 13 (Tambroni), 8 (Bombicci), 20 (Carducci), 11 (Garibaldi), 17 (Guidi e Gandino).

Lavori per 6,3 milioni di euro in 15 edifici

  • Miglioramento sismico della scuola secondaria di primo grado Lavinia Fontana di via D’Azeglio (1,2 milioni di euro, i lavori si concluderanno a fine agosto).
  • Nuovi infissi, cappotto termico e adeguamento alla normativa per la prevenzione di incendi nella scuola d’infanzia Rocca al quartiere San Donato-San Vitale, un pacchetto di lavori molto consistente che finirà a dicembre e che vale un milione di euro.
  • I primi di settembre si concluderanno i lavori in corso alla scuola primaria Carducci di via Dante per l’adeguamento alla prevenzione incendi (635.000 euro).
  • L’edificio che ospita le scuole medie di via Populonia al quartiere Savena, da maggio è sotto i ferri per una serie di interventi che oltre alla prevenzione incendi comprende anche manutenzione straordinaria per il rifacimento dei bagni e delle docce della palestra Farini, dove verranno anche eliminate le barriere architettoniche. Il cantiere si concluderà a settembre (500.000 euro).
  • Sempre in via Populonia, alla primaria Don Marella, oltre all’adeguamento normativo per la prevenzione incendi, sono in corso i lavori di rifacimento di bagni e docce della palestra (500.000 euro). Finiranno a settembre.
  • Alle scuole Gandino-Guidi, lato via Calori, si stanno sostituendo gli infissi (500.000 euro, conclusione lavori a fine settembre).
  • Con 500.000 euro di risorse, tra luglio e agosto inizieranno i lavori su impianti e uscite di sicurezza negli stabili che ospitano le scuole Manzolini, Monterumici De Andrè, Marsili e Zanotti.
  • Alle Testoni Fioravanti di via Di Vincenzo, zona Bolognina, inizia a fine luglio il cantiere per la riparazione e il consolidamento dei solai di copertura, lavori per 310.000 euro che si concluderanno a novembre.
  • Riguardano l’efficientamento energetico i lavori che da fine agosto riguarderanno il nido Vestri (infissi) e le scuole d’infanzia Follereau (infissi) e Panzini (illuminazione a led). Il valore di questo intervento è di 250.000 euro.
  • Entro fine agosto si completerà il rifacimento del nido Roselle con un finanziamento di 130.000 euro della Protezione Civile.
  • Il nido Roselle avrà anche una nuova centrale termica, mentre le materne Ciari avranno nuovi infissi: in tutto lavori per 250.000 euro, si comincia a fine agosto.
  • Alle scuole Zucchelli del quartiere Navile a settembre inizieranno gli interventi di mitigazione acustica finanziati dalla Società Aeroporto Bologna con 200.000 euro.
  • Le scuole Manzini avranno nuovi servizi igienici e saranno completamente ritinteggiate, il tutto entro settembre con un investimento di 200.000 euro.
  • Si stanno già concludendo i lavori di rifacimento della pavimentazione esterna della palestra Corticella e di sostituzione dei termosifoni alle scuole San Domenico Savio (100.000 euro).
  • Nel mese di agosto saranno messe in sicurezza la scala e l’area esterna della scuola Cremonini Ongaro (70.000 euro).

Nuove scuole

I principali progetti sui quali la struttura comunale è al lavoro sono 9.

  • Nuovo polo scolastico Dozza (Borgo Panigale-Reno): è in corso la preparazione della gara per affidare la progettazione, prevista entro la fine del 2021 con aggiudicazione all’inizio del 2022. L’intervento è previsto nel 2022 per un importo di 9 milioni.
  • Nuovo polo scolastico Besta (San Donato-San Vitale): anche per questo intervento (previsto nel 2022 per 9 milioni di euro) un concorso di progettazione. Il bando di gara uscirà all’inizio del 2022.
  • Nuovo polo Federzoni (scuola dell’infanzia e scuola primaria, Navile): il valore di questo intervento è di 8,3 milioni, l’approvazione del progetto esecutivo è prevista a ottobre 2021, la gara d’appalto alla fine del 2021.
  • Scuola primaria e secondaria di primo grado Carracci (Porto-Saragozza): il progetto esecutivo della ricostruzione dell’edificio è stato approvato, ora la gara è in fase di apertura delle offerte tecniche e l’avvio dei lavori, per un importo di 7 milioni di euro, è previsto entro l’anno.
  • Nuovo polo scolastico Tempesta (scuola dell’infanzia e scuola primaria, via Martelli, San Donato-San Vitale): qui i lavori sono stati avviati e sono ora nella fase di esecuzione della bonifica bellica. Le nuove scuole vedranno la luce a luglio 2023, con un finanziamento totale di 3,8 milioni di euro, di cui 2,2 milioni di risorse proprie del Comune di Bologna.
  • Scuole Rita Levi Montalcini (secondaria di primo grado in via Lombardia, quartiere Savena): il nuovo edificio sarà finito entro il 2021, si sono conclusi i lavori strutturali e sono in corso quelli su impianti e finiture. Le risorse sono del Comune e ammontano a 3,5 milioni di euro.
  • Nuovo nido Parco Grosso: entro settembre verrà approvato il progetto preliminare del complesso che nascerà al quartiere Navile (2,7 milioni di euro). Sarà realizzato tramite project financing.
  • Scuola secondaria di primo grado Volta: il progetto preliminare dell’ampliamento della scuola è in fase di approvazione tecnica e si sta predisponendo l’affidamento. La progettazione definitiva sarà avviata a settembre e poi a marzo 2022 si approverà il progetto esecutivo. L’importo dell’intervento è di 2,25 milioni di euro.
  • Polo scolastico 0-6 Marzabotto: l'affidamento per la progettazione della demolizione di una parte della scuola materna e della sua ricostruzione è previsto entro il 2021. Il valore complessivo dell'opera è di 3,5 milioni di euro, inserita a piano investimenti nel 2022.

Nidi al parco Lenin e in via Menghini

Infine, la costruzione dei nidi al parco Lenin (2,7 milioni di euro) e in via Menghini, vedranno l’avvio delle procedure nel 2022.

Rientrano invece nelle azioni del React Eu gli interventi per aumentare l’efficienza energetica degli edifici scolastici: sono due lotti da 6,25 e 5,19 milioni di euro, per cui è in corso di affidamento l’incarico di progettazione esecutiva. I lavori si concluderanno nel 2023.

Scuola e trasporti, Bonaccini: "Ci stiamo organizzando per avere centinaia di bus in più"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, lavori in corso in vista delle riaperture: ecco le ristrutturazioni e i nuovi edifici

BolognaToday è in caricamento