menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Scuole sicure', telecamere e vigili nelle scuole contro la droga

A Bologna spettano 98mila euro. I dettagli della direttiva voluta da Salvini saranno più chiari dopo il vertice che si terrà domani in Prefettura. 

ll Comune di Bologna ha a disposizione 98mila euro per il progetto del Ministero dell'Interno "Scuole sicure", un piano che ha come obiettivo il contrasto alla diffusione di stupefacenti negli istituti scolastici. I dettagli saranno più chiari dopo il vertice che si terrà domani in Prefettura. 

Il  ministro dell’Interno Matteo Salvini lo ha presentato ieri e riguarda la prevenzione e il contrasto dello spaccio di stupefacenti vicino alle scuole. “Daspo” urbano per gli spacciatori. 

Cosa prevede la direttiva

"Non ci saranno i carri armati fuori dalle scuole - ha spiegato Salvini - ma faremo attenzione alle segnalazioni che arriveranno dai sindaci, saranno coinvolti i presidi e le prefetture, raccoglieremo le indicazioni che arriveranno. Sarà qualcosa di soft, di carattere non punitivo, ma preventivo. 

Tra le provincie emiliane-romagnole, Bologna è l'unica a godere dell'assegnazione del fondo che potrà essere utilizzato dopo aver presentato un piano strutturato sull'anno scolastico alla Prefettura, entro il 20 settembre di quest'anno. 

Le risorse totali ammontano a 2,5 milioni di euro e la direttiva coinvolge, oltre a Bologna, Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina, Padova e Trieste. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento