Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre 100 kg di farmaci sequestrati al Marconi. Gdf: "Lotta all'introduzione di finti medicinali anti-covid"|VIDEO

Le attività di Fiamme Gialle e Agenzia delle Dogane hanno lo scopo di bloccare l'introduzione di finti medicinali anti-covid e in previsione anche dei "futuribili tentavi di contraffazione dei vaccini"

 

Ancora medicinali illegali sequestrati all'aeroporto Guglielmo Marconi. I militari del I Gruppo della Guardia di Finanza di Bologna e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno rinvenuto, in quattro distinte operazioni di servizio, oltre 100 kg di medicinali contraffatti.

Le attività mirate hanno lo scopo di prevenire le introduzioni di finti medicinali anti-covid e in previsione anche dei "futuribili tentavi di contraffazione dei vaccini" fanno sapere le Fiamme Gialle. 

In tale contesto, durante i controlli su voli provenienti dall’Africa, sono stati rinvenuti quasi 100 kg tra antibiotici, anti infiammatori, cortisonici, lassativi, curativi di disfunzione erettile (in dosaggi superiori a quelli normalmente in commercio), integratori e creme cosmetiche, sprovvisti di idonea certificazione medico sanitaria. L’introduzione di farmaci sul territorio nazionale senza le prescritte autorizzazioni dell’AIFA è vietata. I prodotti rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro e i responsabili denunciati. 

Un paio di settimane fa, i militari, durante un controllo sul volo in arrivo dal Ghana – via Amsterdam - avevano controllato e fermato una passeggera che all’interno di quattro valigie trasportava ben 100 chili tra medicinali, prodotti farmaceutici e cosmetici, sprovvisti di idonea certificazione medico-sanitaria.“
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento