Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Spostamenti di denaro non dichiarati, sequestrati 400mila Euro a 65enne

L'uomo è sospettato di appartenere a un clan mafioso di Palermo. Su di lui pende un decreto di sorveglianza speciale, per il quale si devono comunicare tutti gli spostamenti patrimoniali sopra i 10mila Euro

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna, dando esecuzione ad un provvedimento emesso dal Gip del locale Tribunale, Dott.sa Francesca Zavaglia, hanno sequestrato beni del valore complessivo di circa 400mila Euro nei confronti di un 65enne originario del Palermitano ma residente a Bologna.

L'uomo e già gravato da condanne definitive per riciclaggio, rapina, estorsione, truffa, bancarotta fraudolenta, ma è anche destinatario, in via definitiva, di misure di prevenzione personali e patrimoniali emesse dai Tribunali di Bologna e Palermo in quanto indiziato di appartenere a "cosa nostra" ed in particolare alla "famiglia mafiosa di porta nuova" di Palermo.

Nello specifico, il sequestro preventivo ha riguardato i conti correnti accesi in istituti bancari dell’Emilia-Romagna e unità immobiliari ubicate in provincia di Palermo. Le indagini economico-patrimoniali svolte dagli specialisti del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, sotto la direzione del Sostituto Procuratore della locale Direzione Distrettuale Antimafia Dott. Stefano Orsi, hanno permesso di accertare come l’indagato, già sottoposto alla misura di prevenzione della “Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza” emessa nel 2004 dal Tribunale - Sezione Misure di Prevenzione di Bologna (divenuta irrevocabile nel 2008), abbia omesso di comunicare alla Guardia di Finanza, così come previsto dalla legge, una serie di operazioni di carattere patrimoniale compiute tra il 2011 e il 2012. 

Il Codice delle leggi Antimafia prevede infatti l’obbligo per le persone sottoposte ad una misura di prevenzione l’obbligo di comunicare al Corpo per dieci anni tutte le variazioni del proprio patrimonio di importo superiore ai 10.329 euro.

Accanto al sequestro dei beni per un valore equivalente a quello delle variazioni patrimoniali è scattata altresì la segnalazione alla Procura della Repubblica ed ora il soggetto denunciato rischia una condanna fino a sei anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamenti di denaro non dichiarati, sequestrati 400mila Euro a 65enne

BolognaToday è in caricamento