menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medicinali e cosmetici pericolosi, scatta maxi-sequestro al Marconi

Gli investigatori allertano: prodotti simili, "come appurato anche dalla Sanità aerea, se usati in modo inappropriato possono causare gravi danni alla salute, facendo insorgere anche varie patologie"

Blitz all'Aeroporto Marconi di Bologna, dove gli uomini della Guardia di Finanza hanno sequestrato 1300 confezioni di medicinali e cosmetici perchè "sprovvisti di idonea prescrizione medica e di autorizzazione dell’AIFA all’introduzione nel territorio nazionale per fini commerciali". 

Tutti i prodotti, per un peso complessivo di kg. 42,5 sono stati rinvenuti nei bagagli al seguito di una passeggera proveniente dal Ghana. Si tratta di medicinali e cosmetici destinati ad essere messi in commercio sul territorio italiano attraverso dedicati negozi etnici conosciuti come "afro shop".

Gli investigatori fanno sapere di aver "evidenziato, come appurato tra l’altro anche dalla Sanità aerea, che tutti i prodotti contengono principi attivi che, se usati in modo inappropriato, possono causare gravi danni alla salute, facendo insorgere anche patologie quali il diabete, l’ipertensione arteriosa o malfunzionamento dell'asse ipotalamo-ipofisi- surrene".

"Al fine di non esporre il consumatore a rischi per la salute derivanti da prodotti di cui non è possibile garantirne la sicurezza -  aggiungono dalla finanza - gli operanti hanno proceduto al sequestro della merce e alla denuncia all’Autorità Giudiziaria della locale Procura della Repubblica, della responsabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento