Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Seribo e caos pasti causa neve: Cda resta, Xilo prende deleghe di Arduini

Dopo la sfuriata del sindaco che chiedeva l'azzeramento del Cda Seribo a causa del caos nella gestione della refezione scolastica durante il maltempo, un incontro con i soci privati ha così avuto deliberato

Le deleghe in capo all'amministratore delegato di Seribo, Paolo Arduini, passano al presidente Giovanni Xilo e resta in carica l'attuale Cda. Così si conclude il confronto aperto tra Comune di Bologna e il socio privato Campanella, cioè Camst più Elior, dopo il caso del servizio di refezione scolastica sospeso a causa della nevicata di venerdì scorso. Le novità concordate tra socio pubblico e privato arrivano con una nota congiunta diffusa da Palazzo D'Accursio.

Il sindaco Virginio Merola, aveva chiesto le dimissioni di Arduini (con conseguente "azzeramento" del Cda) in quanto "primo responsabile gestionale della società", di fronte alla "gestione inadeguata dell'emergenza" che l'amministrazione aveva riscontrato dopo la nevicata.
Richiesta di dimissioni respinta dai soci privati, che avevano nominato Arduini, con successiva richiesta di chiarimento "urgente" da parte del Comune. Ora, a qualche giorno di distanza, la posizione di Palazzo D''Accursio appare essersi ammorbidita. Allo stesso modo, resta in campo il ''no'' alle dimissioni di Arduini ma anche i privati fanno un passo indietro, visto il passaggio delle deleghe a Xilo (nominato dal Comune).
L'amministrazione e Campanella "hanno tenuto in questi giorni- recita la nota congiunta- una serie di colloqui finalizzati alla gestione ottimale di Seribo in vista della gara di appalto del servizio di refezione scolastica annunciata dal Comune".
Nel frattempo su alcuni organi di stampa, scrivono Palazzo D'Accursio e Campanella, "è uscita una rappresentazione dei fatti non veritiera, da cui ambedue le parti prendono nettamente le distanze". Di fatto non ci sarebbe "una situazione gravemente conflittuale". La realtà sarebbe che Comune e Campanella, vista la scelta strategica della Giunta di superare l'esperienza di Seribo e appaltare il servizio di refezione scolastica a partire dal prossimo anno scolastico, hanno concordato che, affinchè il Comune possa predisporre al meglio il capitolato della gara di appalto attraverso la diretta conoscenza e gestione del servizio, delle sue articolazioni operative e delle richieste espresse dalle famiglie utenti, le deleghe gestionali" attualmente affidate ad Arduini "siano trasferite al presidente Xilo". Scompare, dunque, ogni riferimento alla situazione di stallo in cui la refezione si è venuta a trovare nel giorno della nevicata.

 Comune e Campanella, inoltre, convengono che per "garantire la continuità del servizio di refezione scolastica, in vista della modifica del modello organizzativo di gestione tutte le attività e le procedure necessarie per determinare il valore del ramo d'azienda e la successiva liquidazione dovranno essere garantite con la massima tempestività e coerenza di tempi". Intanto l'intero Cda, "nella attuale composizione" e quindi "compreso l'attuale ad Arduini- scrivono i due soci- rimane in carica con rinnovata fiducia e apprezzamento per l'attività svolta e la professionalità dimostrata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seribo e caos pasti causa neve: Cda resta, Xilo prende deleghe di Arduini

BolognaToday è in caricamento