menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protocollo sui servizi educativi, Zaccaria: "Adesso le attività dei comuni sono tutte omogenee"

L'assessore alla Scuola commenta il documento di intesa: "Siamo riusciti a mettere insieme tutti i sindacati. Un lavoro fatto in un mese e mezzo di tempo"

Susanna Zaccaria, assessora alla scuola del Comune di Bologna commenta l'accordo della Città Metropolitana che che prevede una riformulazione dei servizi nel rispetto del Protocollo nazionale di regolazione delle misure per il contrasto della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro e delle indicazioni che verranno validate nel Tavolo metropolitano della sicurezza sul lavoro: "La difficoltà è stata fondamentalmente quella di coniugare sicurezza e servizi, mettendo insieme le esigenze di tutti. Ma in un mese e mezzo circa di lavoro siamo approdati a questo importante protocollo che ha già messo in pratica interventi omogenei per tutta l'area metropolitana. Il suo significato principale è stato quello di dare una cornice per i vari comuni che fosse appunto omogenea". 

Dalla riprogettazione di scuole e nidi, al sostegno: intesa sui servizi educativi

Il protocollo metropolitano per la riprogettazione e la rimodulazione dei servizi educativi sospesi in seguito all’emergenza sanitaria Covid-19 è stato condiviso tra Città metropolitana, Unioni/Comuni, Alleanza delle Cooperative di Bologna e di Imola e Organizzazioni sindacali di categoria FP CGIL, CISL FP, Fisascat Cisl e UILFP di Bologna e di Imola: "Sono diverse le modalità di attivazione dei servizi - continua Zaccaria - e quello che abbiamo raggiunto è a mio parere un ottimo risultato, che fra l'altro ha messo d'accordo tutti i sindacati. Dalla didattica fatta fuori dalla scuola agli interventi a domicilio, è stato considerato tutto. Mentre per tutti i punti di fragilità dei servizi educativi, ebbene, avremo tempo e modo di pensare anche a questi". 

Il protocollo: welfare territoriale per il benessere e la crescita delle giovani generazioni

Punti fondanti del protocollo sono l’importanza del sistema di welfare territoriale per il benessere e la crescita delle giovani generazioni, del valore della continuità educativa e relazionale e della necessità di salvaguardare i servizi e i soggetti, pubblici e privati, che concorrono al suo mantenimento e sviluppo.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento