Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sesso e cocaina con minorenni, Solazzo: "Contesto difficile, anche per chi ha fatto le indagini" | VIDEO

A parlare è il comandante provinciale dell'Arma, i cui uomini hanno condotto gli approfondimenti investigativi che hanno portato -su coordinamento della procura- agli arresti dell'inchiesta 'Villa Inferno'

 

"E' evidente che in situazioni di questo tipo la differenza la fa proprio la famiglia". E' il comandante dei carabinieri della provincia di Bologna Pierluigi Solazzo a parlare con i cronisti, all'indomani dell'inchiesta-scandalo sulle feste a base di droga avvenute in una villetta nel comune di Pianoro a Bologna.

Le indagini -ammette il numero uno dell'Arma locale- sono state difficili "anche per chi ha svolto le indagini" e cioè di "aprire uno squarcio su una realtà dove anche una minorenne è stata indotta a prostituirsi" in cambio di "assunzione di stupefacenti e scambi di denaro".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento