rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Stazione / Via Paolo Bovi Campeggi

Sfalcio delle erbacce per le strade, il Comune 'assolda' l'aceto

Annosa la polemica sull'utilizzo di prodotti sintetici in città: Palazzo D'Accursio risponde così

Un diserbante biologico per le aree urbane, che non aggredisca le pavimentazioni in pietra e che, possibilmente, non finisca per inquinare le acque di scarico con ulteriori sostanze chimiche.

Il prodotto è nientemeno che l'acido acetico, e cioè l'aceto, che il Comune ha annunciato di volere utilizzare per l'imminente 'guerra' con le erbacce, la campagna di sfalcio che solitamente inizia con l'incalzare della primavera.

L'intervento è ricompreso nel piano di pulizia strade, che inizia da oggi e durerà fino a ottobre: interesserà quasi 900 chilometri di marciapiedi e 30metri quadrati di pavimentazione nel centro storico.

Il piano consiste nella rimozione della vegetazione infestante che cresce lungo i marciapiedi e vicino ai muri e ai cordoli stradali, affinché non superi mai i 30 centimetri.

Come di consueto, il taglio verrà fatto con decespugliatori e soffiatori, ma oltre al taglio delle erbacce, su marciapiedi e pavimenti verrà spruzzato anche un particolare prodotto a base di aceto, biologico e innocuo per le persone, ma in grado di favorire in modo ecologico lo scioglimento dei tessuti delle erbacce.

Il prodotto, spiega il Comune, è particolarmente indicato nelle pavimentazioni di pregio, come quelle attorno alle porte medievali, per tutelare il porfido da eventuali sollecitazioni dannose del decespugliatore. Gli interventi interesseranno anche le zone di piazza Santo Stefano, San Domenico, San Francesco, via IV novembre e le aree annesse alle porte della città. (Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfalcio delle erbacce per le strade, il Comune 'assolda' l'aceto

BolognaToday è in caricamento